TUNNEL SENZA USCITA

Già problemi per la galleria sulla variante Quadri, inaugurazione rinviata

«cedimento all’imbocco del tunnel»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4088

GALLERIA ANAS

 


CHIETI. Festa rinviata per problemi strutturali.
Slitta l’inaugurazione della riapertura della variante di Quadri della strada statale 652 tra la stazione del Comune di Civitaluparella e la strada provinciale "Sangritana Seconda". Nelle ultime ore Tommaso Coletti (Pd) rivendicava il lavoro svolto dal centrosinistra e brindava a questa apertura, attesa da dieci anni.
L'apertura al traffico dell'opera consentirà di evitare l'attraversamento del centro abitato di Quadri, decongestionando un'area interessata prevalentemente da automezzi pesanti e porterà beneficio alle aziende industriali e manifatturiere della Val di Sangro grazie alla riduzione dei tempi di percorrenza.
Ma adesso è tempo di mettere da parte lo spumante perché la festa di martedì è rimandata.
L’Anas infatti annuncia che c’è un fuori programma e sarà necessario fare delle verifiche sul versante di imbocco della galleria interessato da un cedimento verificatosi nella giornata di ieri a causa della pioggia. 


«L'evento - aggiunge l'Anas - che non ha provocato danni a cose o persone, è avvenuto al di fuori dell' area di cantiere del nuovo tratto stradale e ha reso necessario posticipare le operazioni di messa in esercizio della variante entro i prossimi giorni».
Non vengono forniti ulteriori dettagli sull'imporevisto anche se le piogge di ieri non semrano essere state così abbondanti o impetuose. Resta da capire cosa è accaduto ed itecnici diranno se quella parte di costone che è ceduto andava messo in sicurezza o se comunque ora saranno necessari ulteriori lavori al fotofinish.
Questa della variante di Quadri però è una storia che si inserisce nell'album dei tormenti della società che solo in provincia di Chieti ha parecchie grane che derivano da problemi strutturali a gallerie nuove o nuovissime.


 Ne sanno qualcosa i due tunnel di Francavilla che saranno anche oggetto di interventi strutturali. Già partiti quelli per la galleria Le Piane, chiusa ad intermittenza prima e dopo Natale. L’intervento è di quelli importanti per tentare anche di risolvere il costante problema di presenza dell’acqua sull’asfalto.
Ma recentemente c’è stata anche un’altra galleria, sempre in provincia di Chieti, che ha fatto registrate un problema, quella di Arenaro che si trova in territorio di Miglianico, lunga 250 metri.
In quel caso l’Anas confermò il disallineamento sui conci prefabbricati della galleria, in corrispondenza di uno dei due imbocchi, e ha predisposto il relativo intervento con l’impresa esecutrice.