SOCIETA' PARTECIPATE

Provincia di Teramo: ricapitalizzata la Gran Sasso Spa

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1645

Provincia di Teramo: ricapitalizzata la Gran Sasso Spa


TERAMO. Il Consiglio provinciale, nella seduta del 30 aprile, ha approvato all’unanimità la ricapitalizzazione della Gran Sasso Teramano.


La Gran Sasso è partecipata dalla Provincia al 52,136 % e il presidente del Consiglio di Amministrazione, Marco Bacchion, nelle scorse settimane, ha comunicato ai soci, un disavanzo del patrimonio netto pari di circa 160.800 euro e la necessità, quindi, di provvedere alla ricostituzione del capitale sociale almeno nel suo ammontare minimo.
Le perdite sono state determinate, essenzialmente, dagli interessi passivi che la società paga a copertura del finanziamento contratto per la realizzazione di impianti di risalita di proprietà della Provincia come risulta dalla Convenzione tra la Provincia e la SPA Gran Sasso Teramano.

«Considerato che, attualmente, come assicurato dagli Uffici regionali», si legge in una nota della Provincia di Teramo, «sono in itinere le procedure che garantiscono  il finanziamento  di € 11.400.000,00 - Programmazione del FAS Abruzzo già approvato dal CIPE – e che l’alternativa alla ricapitalizzazione  (scioglimento e liquidazione) comprometterebbe l’investimento in itinere depauperando il patrimonio della Società, il Consiglio provinciale, nella seduta del 30 aprile,  ha votato la ricapitalizzazione. La decisione anche in seguito al parere degli uffici che hanno ritenuto non applicabile l’art. 6 del DL 78/10 (convertito in Legge 122/10) nella parte in cui dispone il divieto all’aumento di capitale delle partecipate pubbliche, visto che per il caso della Gran Sasso Teramano ricorre l’eccezione relativa alla realizzazione di investimenti».

Il Consiglio, quindi, ha autorizzato la Provincia a) provvedere alla copertura delle perdite ed alla ricostituzione del capitale per le quote di propria  competenza, rispettivamente di € 83.839,60 ed € 62.563,41; b)  incaricare il Presidente, o suo delegato, ad intervenire in nome e per conto della Provincia all’Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei soci con mandato di dare esecuzione alle disposizioni della presente deliberazione c) prenotare la complessiva spesa di €  146.403,01  sul redigendo bilancio di previsione 2013 con imputazione all’intervento 2.09.02.08 (capitolo da istituire) a copertura della suddetta spesa mediante utilizzo di disponibilità della parte “investimenti”.

Questo il quadro economico societario

 

SOCI

Azioni possedute (% capitale posseduto)

Copertura

Perdite in €

Ricostituzione capitale in €

Totale intervento

Richiesto in €

1

Provincia di Teramo

10153 (52,134)

83.839,6

62.563,41

146.403,01

2

Camera di Commercio Tramo

8070 (41,44)

66.639

49.727,84

116.366,84

3

Regione Abruzzo

580 (2,978)

4.789,4

3.573.99

8.363,39

4

Consorzio B.I.M.

337(1,731)

2.782,8

2.076,61

4.859,41

5

Comune di Pietracamela

80 (0,411)

660,6

492,97

1.153,57

6

C.M. Gran Sasso zona “O”

78 (0,401)

644,1

480,65

1.124,75

7

Comune di Fano Adriano

50 (0,257)

412,9

308,10

721

8

Amm. Separata beni di uso civico di Pietracamela

50 (0,257)

 412,9

 308,10

 721

9

Comune di Crognaleto

26 (0,134)

214,7

160,21

374,91

10

Comune di Tramo

20 (0,103)

165,2

123,25

288,45

11

Comune di Montorio al Vomano

20 (0,103)

165,2

123,25

288,45

12

Amm. Separata beni di uso civico di Intermesoli (Pietracamela)

10 (0,051)

 82,6

61,62

 144,22

 

 TOTALI

 19474

 160.809,00

 120.000,00

 280.8089,00