IL CASO

Vertenza Cam, «Prefetto non vuole incontrare Piccone, schiaffo alla città».

Protesta il Comitato ‘Acqua Nostra’

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1969

Francesco ALECCI

Il prefetto Franco Alecci





CELANO. Salta l’incontro tra il sindaco Filippo Piccone e il prefetto de L’Aquila Francesco Alecci.
Il comitato ‘Acqua bene nostro’ parla di «schiaffo all’intera città» e annuncia di aver organizzato una serie di comizi rionali nei prossimi giorni.
«Aver appreso che il Prefetto della Provincia dell’Aquila non ha voluto ascoltare le ragioni di una intera città, che gli chiedeva attraverso il suo sindaco e l’intero Consiglio Comunale udienza per cercare una soluzione mediata sulla vicenda Cam, è un fatto di una gravità assoluta», dice il comitato che annuncia il rifiuto del prefetto e parla di una cosa «mai accaduta in Italia dal dopo guerra».
La Prefettura prima ha chiesto, attraverso una nota, spiegazioni al sindaco Filippo Piccone sul perchè dell’ordinanza da lui emessa il 13 aprile scorso durante la protesta dei cittadini di fronte alla sorgente di Fontegrande e, poi, arriva il no all’incontro.
Per il Comitato, che ci va giù duro, in questo modo «si umilia di fatto l’intero Consiglio Comunale e la città di Celano. Il netto rifiuto, accompagnato da una imposizione a ritirare l’ ordinanza emessa dal sindaco Piccone per rientrare in possesso delle reti idriche cittadine come condizione per concedere l’incontro, suona come una sfida bella e buona alla città di Celano».

Il Comitato, come preannunciato nella riunione indetta dal sindaco di Celano lunedì scorso, aveva manifestato l’intenzione di sospendere ogni attività di protesta proprio in attesa che il prefetto concedesse l’incontro con il sindaco e il Consiglio comunale e si potesse giungere ad una composizione bonaria della vicenda.
«Constatato l’irrigidimento del Prefetto, secondo il nostro comitato inspiegabile», dicono ancora da Celano, «e aver rifiutato un incontro che avrebbe potuto portare ad una soluzione del problema Cam, il Comitato riprende immediatamente le sue attività e sensibilizzerà la popolazione verso questa vicenda che ogni giorno che passa pare avere coinvolgimenti “strani” e sospetti».
Il Comitato ha organizzato alcuni comizi rionali che partiranno già da domani sera 18 aprile nella Piazzetta di Campitelli (ore 21); venerdì 19 ore 21 in Piazza Aia; sabato 20 aprile ore 20,30 all’Orto Presutti ( Largo Martiri del 30 aprile). Ultimo appuntamento fissato quello di domenica alle ore 18,00 in piazza IV Novembre, dove ci sarà un comizio al quale è stato invitato il sindaco Piccone, l’intero Consiglio Comunale, le forze politiche e le associazioni di Celano e della Marsica.