ENERGIA

Fara Filiorum Petri, pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici»

Sindaco: «primi a raggiungere i parametri stabiliti dal patto dei sindaci»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1943

Fara Filiorum Petri, pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici»
FARA FILIORUM PETRI. “L'avevamo promesso, l'abbiamo fatto».






Oggi l'istituto comprensivo di Fara Filiorum Petri è interamente coperto con pannelli fotovoltaici ed e’ completamente autonomo dal punto di energetico.
«L’operazione», racconta il sindaco Domenico Bucciarelli, «è stata portata a termine dalla nostra amministrazione a costo zero, senza alcun esborso. Siamo il primo paese della provincia di Chieti a scendere sotto i parametri della convenzione sottoscritta dal patto dei sindaci».
Si sono dunque chiusi i lavori di installazione dei pannelli fotovoltaici sui lastrici solari delle scuole di Fara Filiorum Petri, ma l’operazione riguarda tutti gli uffici pubblici del Comune chietino che, insieme ad altre iniziative, diventa di diritto il primo paese a raggiungere gli obiettivi prefissati dal patto europeo che prevede la riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.
L’accordo raggiunto con la società PDF Green Energy srl, composto da due giovani ingegneri abruzzesi, avrà la concessione del diritto di superficie dei lastrici solari per una durata venticinquennale degli immobili della scuola media, scuola dell'infanzia ed edificio postale, in cambio del rifacimento della copertura della scuola media mediante rimozione della lamiera zincata esistente, apposizione di guaina bituminosa impermeabilizzante ed installazione di impianto fotovoltaico integrato innovativo.
Contestualmente la società realizza a titolo completamente gratuito per il Comune due impianti fotovoltaici della potenza di 3 e 4 kW (a servizio rispettivamente degli edifici e delle utenze della scuola materna e della scuola media). Gli impianti forniranno energia pulita agli immobili su cui insistono, consentendo l’abbattimento significativo dei costi di gestione legati alla spesa per elettricità. La ditta provvederà altresì alla manutenzione periodica ordinaria.
«Stiamo lavorando anche ad un progetto per il recupero e l’installazione di una centrale idroelettrica sfruttando l’energia del fiume Foro che potrebbe offrire secondo uno studio già commissionato, circa 60.000 Euro annue di energia elettrica per i nostri cittadini. Se ci daranno fiducia e troveremo i fondi necessari, Fara Filiorum Petri potrà diventare autosufficiente in fatto di energia. Noi crediamo anche in questa grave crisi di dover puntare su questo nuovo tipo di sviluppo, la green economy».