APPALTO

Rifiuti Montesilvano, «con il nuovo bando risparmiamo 12 mln di euro»

Parte la gara, domande entro il 14 marzo

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3529

Rifiuti Montesilvano, «con il nuovo bando risparmiamo 12 mln di euro»




MONTESILVANO. «Un atto di coscienza e senso di responsabilità».
Il sindaco Attilio Di Mattia, presenta così il nuovo bando di raccolta e trasporto rifiuti per il territorio di Montesilvano. Dopo la revoca dell’appalto alla Rieco per l’amministrazione inizia una nuova fase.
Nei numeri il significato di quanto dichiarato dal primo cittadino: si passerà infatti dai 32.500.000 di euro previsti dal vecchio bando ai 20.044.853 euro dell’appalto attuale con un risparmio per le casse dell’ente comunale di oltre 12 milioni di euro, pari al 38%.
«Abbiamo scongiurato il pericolo di un collasso della attività finanziaria dell’ente e un ulteriore vessazione tributaria sui cittadini – ha sottolineato il primo cittadino- assicurando contestualmente efficienza ed efficacia del servizio così come stabilito dalla legge».
La scadenza per la presentazione delle domande è prevista per il 14 Marzo 2013, mentre il giorno successivo verranno aperte le buste. Nel corso della conferenza, il sindaco Attilio Di Mattia ha toccato vari punti.
«Il personale della Ecoemme attualmente in forza per il servizio di raccolta e trasporto – ha rassicurato Di Mattia - verrà completamente migrato nella azienda che si aggiudicherà il bando e che andrà a gestire per i prossimi 5 anni (durata del contratto di appalto) il servizio. Tengo poi a ribadire vista la confusione che più volte si è generata, che l’appalto in oggetto non riguarda lo smaltimento, un servizio questo ad oggi di competenza del Consorzio “Ambiente Spa”, unico soggetto deputato a tale compito». 


Il dirigente Gianfranco Niccolò presente all’incontro, ha spiegato nel dettaglio aspetti di carattere tecnico-economico.
«Essere riusciti ad abbassare drasticamente il costo complessivo dell’appalto darà la possibilità a più aziende di partecipare, essendo stata di conseguenza ridotta la soglia relativa al requisito del fatturato. Questo andrà a tutto vantaggio dell’aspetto competitivo della gara».
Il dirigente ha spiegato inoltre che la ditta vincitrice «sarà tenuta a realizzare tre centri di raccolta, individuati nella Zona Centro, Area Vestina e S.Filomena - Montesilvano Colle, di 2000 mq ognuno, che diverranno dei veri e propri punti logistici necessari per la corretta gestione del servizio». E ha poi sottolineato un aspetto fondamentale che si diversifica rispetto all’altro bando creando un ulteriore vantaggio economico. «La proprietà del rifiuto rimane del Comune di Montesilvano. Ne segue che i proventi che arriveranno dalla vendita delle frazioni differenziate saranno incamerati dal Comune».
A conclusione dell’incontro con gli organi di informazione, il sindaco Di Mattia ha descritto come le nuove modalità di gestione dei rifiuti verranno comunicate e trasmesse alla collettività. «Uno specifico capitolo – ha chiarito Di Mattia - riguarderà le azioni che l’azienda aggiudicatrice dovrà mettere in campo in termini di comunicazione, sensibilizzazione e istruzione alla cittadinanza. Una campagna informativa che troverà risorse economiche dalle penali previste in relazione al mancato raggiungimento degli obiettivi di legge sulla raccolta differenziata. Proventi che verranno rinvestiti in azioni di comunicazione all’interno della città».