MALTEMPO

Il litorale chietino flagellato dalle mareggiate, danni a Casalbordino

Di Giuseppantonio: «è emergenza, intervenga la Regione»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1120

Il litorale chietino flagellato dalle mareggiate, danni a Casalbordino

CASALBORDINO. Le mareggiate delle ultime ore hanno flagellato la costa abruzzese e  in provincia di Chieti hanno provocato, in particolare, gravissimi danni al litorale di Casalbordino.
Nelle ultime ore il forte vento ha messo di nuovo in crisi il lungomare di Casalbordino mettendo in pericolo sia la passeggiata che gli stabilimenti balneari.  Inoltre anche la litoranea di Martinsicuro versa nella  stessa condizione. Il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio chiede un intervento «immediato e non più rinviabile» alla Regione alla quale viene avanzata la proposta di mettere in cantiere «al più presto, in via d’urgenza, interventi in difesa della costa, soprattutto nel tratto chietino più colpito e che rischia seriamente di essere cancellato».
Già nei mesi scorsi la Provincia, coordinando i Comuni, ha proceduto ad un lavoro di ricognizione dei fenomeni erosivi elaborando una dettagliata mappatura e la cartografia ed inviando tutta la documentazione alla Regione.
«Ai competenti Uffici della Regione abbiamo inviato per tempo i dati sulle situazioni di criticità in nostro possesso, indicando gli interventi che riteniamo necessari. Oggi – prosegue il Presidente Di Giuseppantonio - , soprattutto alla luce dei danni che già si contano a Casalbordino, diciamo che il tempo dell’attesa è finito. Vanno cantierati al più presto i lavori che la Regione può finanziare o attraverso i Fas oppure attraverso altri fondi. Ormai siamo all’emergenza, la stagione del maltempo è appena iniziata e di questo passo c’è il rischio di compromettere un’ampia fascia di territorio con inevitabili ripercussioni sul sistema turistico ed economico».