OPERE PUBBLICHE

Viabilità, nuova variante a Scafa

Approvato il progetto della Provincia di Pescara

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1153

Guerino Testa

Guerino Testa

PESCARA. Via libera, in Provincia, al progetto preliminare per la realizzazione della cosiddetta "Variante di De Contra", un tronco stradale che permetterà di by-passare la frazione di De Contra.

Si risolverebbero così, secondo i proponenti, a Scafa i problemi esistenti nei collegamenti viari tra questo comune e Abbateggio e più in generale di migliorare il sistema della viabilità che unisce questi centri alle strade provinciali e statali.
«La variante, annuncia il presidente della Provincia Guerino Testa, è prevista in un accordo di programma sottoscritto tra Provincia, Regione e comuni di Scafa e Abbateggio, per cui seguiamo un impegno preso con le amministrazioni locali, rispondendo alle esigenze espresse dalle due comunità. Con quest'opera - sottolinea Testa - si potenzia l'accesso pescarese al versante occidentale della Majella».
La strada, spiega nel dettaglio l'assessore ai Lavori Pubblici Roberto Ruggieri, avrà una lunghezza di 1.720 metri, partirà da una rotatoria alle porte dell'abitato di De Contra (dove confluisce strada comunale Scafa) e arriverà alla strada comunale Rotoni, che sarà adeguata per un breve tratto fino alla località Case Donatucci. Correrà per un tratto parallela al fosso Raganello e per l'attraversamento di questo fosso è previsto un viadotto di 134 metri. Il tracciato seguirà un andamento planimetrico formato prevalentemente da sei curve circolari con raggi ben al di sopra del minimo imposto dalla normativa.
«Una volta realizzata, con un intervento che costerà tre milioni di euro, l'arteria sarà classificata strada provinciale – annuncia il presidente della commissione Lavori Pubblici Camillo Savini. La strada esistente (la numero 63, Pianapuccia De Contra), che sarà by-passata dalla variante, sarà classificata come strada comunale».