COMUNI

Torre de’ Passeri, approvato il Bilancio di previsione 2012

Diminuiti Tarsu e canone lampade votive, invariate Irpef e costi dei servizi

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1932

Torre de’ Passeri, approvato il Bilancio di previsione 2012
TORRE DE’ PASSERI. Diminuzione del 10% della tassa per il servizio rifiuti, attivazione del servizio del compostaggio, con la riduzione di un altro 20% a chi è iscritto all’albo comunale dei compostatori.

Ma anche realizzazione di importanti opere pubbliche (bocciodromo, ex municipio, consolidamento idrogeologico, asilo nido), riqualificazione di aree del centro storico e del tessuto urbano, attenzione alla scuola e al sociale e molto altro. In controtendenza rispetto agli aumenti generalizzati dei costi, l’amministrazione Linari risponde con la riduzione di alcune tasse ed imposte. Per l’IMU, introdotta quest’anno, l’amministrazione non ha deliberato aliquote diverse da quelle imposte dallo Stato, né adottato alcun Regolamento, in attesa di ulteriori definitivi chiarimenti da parte del governo. Anche l’aliquota per addizionale Irpef, mai aumentata dalla data della sua istituzione, è rimasta invariata. Alle minori entrate derivanti da case inagibili o comunque dall’effetto sisma, si è reagito, considerato l’ausilio dello Stato, con la lotta agli sprechi e all’evasione.

Il Consiglio Comunale di Torre de’ Passeri ha approvato all’unanimità il bilancio di previsione 2012 (Delibera n. 14 del 28/06/2012), teso a superare la difficile situazione economica senza tuttavia tagliare i servizi. Infatti, nonostante le minori entrate dovute alle manovre governative, ma anche agli aumentati costi per spese fisse e alle esigue entrate derivanti da imposte e tasse, lo strumento finanziario prevede uno strutturato programma volto a continuare l’azione dell’amministrazione Linari.

La seduta è stata anche l’occasione per ripercorrere, attraverso i numeri, le attività portate a termine.

«Nel campo del sociale, della cultura, del ricreativo e del volontariato», ha commentato il sindaco, «seppure con limitati tagli operati sulla spesa corrente, sono stati riprevisti analoghi servizi, dalle colonie estive al soggiorno anziani, alle attività per le famiglie, ai progetti culturali e sportivi (basket, nuoto, ecc) per le scuole e per i cittadini; realizzate e quindi riconfermate anche tutte le funzioni sociali del piano di zona per una spesa di € 60.000 che vanno dall’assistenza domiciliare anziani, ai minori, all’assistenza ad alcune  categorie svantaggiate, al sostegno scolastico dei più deboli, alla ludoteca, all’assistenza immigrati. Tra le iniziative riconfermate: la Corsa della Memoria, il progetto Unicef “Adotta una Pigotta”, bando di concorso i Giovani ricordano la Shoah, tra le novità, la pubblicazione di un piccolo volume su storie, tradizioni e dialetto torrese».

Per l’asilo nido, l’amministrazione sta lavorando ad un contenimento dei costi per le famiglie con l’ausilio di un finanziamento regionale per gli asili nido. Si sta predisponendo il bando pubblico per la gestione della piscina comunale e «con molti sacrifici diretti al contenimento della spesa», ha sottolineato il primo cittadino, «sono state previste le risorse per la manutenzione ordinaria del verde pubblico e degli impianti sportivi per i quali l’Ente avvierà le procedure per la realizzazione di un project financing che comprenderà un impianto fotovoltaico dal quale deriveranno risorse per un potenziamento della gestione ordinaria e straordinaria».

Attenzione anche all’uso delle energie alternative: sono in fase di realizzazione gli impianti fotovoltaici e/o simili sul tetto del Municipio e su altri edifici pubblici. La realizzazione del fotovoltaico sul tetto della cappella del cimitero e la sostituzione delle lampade prima esistenti con quelle a led a risparmio energetico ha consentito la diminuzione del 50% del costo del canone lampade votive al cimitero, da € 24, 20 ad € 12,10.