OPERE PUBBLICHE

Riapre il ponte sull’Aventino. Il Ponte Gogna, invece, abbattuto e ricostruito

Di Giuseppantonio e Tavani: «Intervento tempestivo della Provincia»

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3032

Antonio Tavani

Antonio Tavani

CASOLI. E’ stato riaperto al traffico veicolare il Ponte sul Fiume Aventino in località Guarenna di Casoli, lungo la Strada Provinciale 211 - ex Statale 86 Frentana.

Il ponte era stato chiuso lo scorso 10 aprile a causa della situazione di pericolo determinata dell’erosione dell’alveo del fiume, erosione che nel corso degli ultimi 20 anni ha provocato la scopertura dei pali di fondazione della paratia a valle del ponte stesso. Subito dopo la chiusura del ponte, la Provincia è intervenuta con lavori di somma urgenza per una spesa di 129.000 euro. Superata l’emergenza, si attende ora che la Regione Abruzzo faccia la sua parte per la copertura di quanto già speso e soprattutto per destinare l’importo occorrente alla definitiva sistemazione e messa in sicurezza del ponte, stimato in circa 950.000 euro.
«Siamo stati tempestivi e, come avevamo promesso, abbiamo ridotto al minimo i disagi per gli automobilisti, attività commerciali e residenti – dicono il presidente Enrico Di Giuseppantonio e l’assessore alla viabilità Antonio Tavani – assumendoci anche in prima persona l’onere di intervenire. Fra l’altro la riapertura del ponte ci permette di intervenire su un’altra infrastruttura che la precedente amministrazione aveva sottoposto al senso unico alternato».
Si tratta del Ponte Gogna ubicato sulla ex SS 84, sempre all’altezza di Guarenna di Casoli che verrà demolito e ricostruito. «Quella del Ponte sull’Aventino è una situazione arcinota a tutti gli Enti, ma oggi solo la Provincia di Chieti, nella sua drammatica situazione, se ne è fatta carico. Questa amministrazione ha voluto fortemente la soluzione del problema, affidando la progettazione e finanziandolo l’intervento con un mutuo acceso nel 2010. L’intervento complessivo, i cui lavori sono stati affidati ditta Strade & Ambiente, è di 300.000 euro. In tempi brevi saranno avviati i lavori sulla ex SS 84 nel tratto Casoli – Centro: si tratta di interventi sistemazione e messa in sicurezza per un importo di 1 milione di euro. A tale riguardo lo scorso 18/5 abbiamo ricevuto autorizzazione paesaggistica dal Comune di Casoli e quindi si procederà all’immediata convocazione della conferenza di servizi. Nel frattempo sono stati completati i lavori di risagomatura lungo la SP 95 in località Castellarso fra Casoli e Palombaro».