L'AQUILA

Muore bimbo sette mesi a L’Aquila, forse rigurgito

Oggi l’autopsia sul corpo del piccolo

Redazione PdN

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2788

Muore bimbo sette mesi a L’Aquila, forse rigurgito
L'AQUILA. Un bimbo di appena sette mesi è morto sabato in casa mentre veniva allattato dalla madre.

Uno dei gesti più naturali del mondo, uno dei momenti più ‘intimi’ tra madre e piccolo si è trasformato in pochi attimi in tragedia. La morte potrebbe essere avvenuta per soffocamento dovuto ad un rigurgito ma al momento è ancora presto per dirlo e a chiarire i dubbi sarà l'autopsia sul corpicino del bimbo, che dovrebbe tenersi oggi ad Avezzano. Solo così si potrà capire in modo chiaro le cause del decesso ed escludere che il bambino fosse affetto da qualche malattia magari mai scoperta.
Ma il pomeriggio di sabato è stato terribile, sono ancora sotto schock i genitori del piccolo che vivono a Coppito e che non immaginavano affatto quello che stava per accadere.
La mamma stava allattando il bambino, a casa, quando all’improvviso il piccolo avrebbe avuto un malore. I genitori hanno subito chiamato una ambulanza per il trasporto in ospedale ma da quanto si apprende sarebbe poi arrivato al San Salvatore già morto.
Adesso bisognerà chiarire i motivi del decesso e capire se sia imputabile ad un rigurgito o ad altre cause, compreso un malore che non avrebbe dato avvisaglie nei giorni precedenti. Dopo l’autopsia il corpo verrà restituito ai familiari per i funerali che si terranno nella chiesa parrocchiale di Coppito.