Pianella è da oggi una ‘CittàSlow’

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

679

Questa mattina, 22 maggio, alle ore 11, presso la Sala Consiliare ‘Cavallone' del Comune di Pianella, la cerimonia per ufficializzare l'ingresso del comune stesso nel circuito delle ‘Città Slow'. Lo ha annunciato il sindaco di Pianella Giorgio D'Ambrosio, soddisfatto del nuovo ambito riconoscimento ottenuto dal proprio territorio.
«Il comune di Pianella – ha spiegato il sindaco D'Ambrosio –, dopo essere stato attentamente esaminato sotto ogni profilo (ambientale, paesaggistico, servizi ai cittadini, politica infrastrutturale e agricola, valorizzazione delle proprie tradizioni e manifestazioni culturali, valorizzazione e promozione dei prodotti tipici locali), è stato riconosciuto idoneo all'ingresso tra le ‘CittàSlow', ossia ‘Città del buon vivere'. In sostanza si tratta di una sorta di ‘marchio doc' per una città in cui la qualità della vita influenza l'azione degli amministratori, impegnati ad attivare una politica a misura d'uomo; una città, dunque, che, in ogni suo progetto, punta a esaltare i propri aspetti peculiari, il bagaglio delle proprie tradizioni culturali».
Obiettivi da sempre perseguiti da Pianella, nella conservazione e riqualificazione dei suoi edifici storici, nel recupero delle tradizioni artigianali, e anche nella promozione delle radici culturali, con la Banda dei Diavoli Rossi, premiata dal re Vittorio Emanuele III°, o il ricordo del Premio Internazionale di Lettere, Scienze e Arte ‘Il Rosone d'Oro', e anche il continuare a tramandare la tradizione de ‘Lu Bbonjorne' di Pasqua.
Tra gli impegni assunti dal Comune di Pianella per essere inserito nel circuito delle CittàSlow, spiccano l'incentivazione della produzione e uso di prodotti alimentari ottenuti con tecniche naturali e compatibili con l'ambiente, escludendo i prodotti transgenici; la salvaguardia delle produzioni autoctone che hanno radici nella cultura e nelle tradizioni e che contribuiscano alla tipizzazione del territorio; la promozione tra i cittadini della consapevolezza di vivere in una città slow, con una particolare attenzione verso il mondo dei giovani e della scuola, per educare al ‘gusto'.
Alla cerimonia di lunedì saranno presenti i sindaci delle CittàSlow abruzzesi, ossia Roberto Angelucci di Francavilla al Mare (Presidente dell'Associazione Nazionale), e poi i sindaci di Penne, San Vito Chetino, Guardiagrele, Sulmona e Torano. Presenti, tra gli altri, anche il presidente del Consiglio regionale Marino Roselli, l'assessore provinciale alle attività produttive Enzo Fidanza, l'assessore Gaetano Cuzzi, i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Agricoltura e le Associazioni locali più rappresentative, con gli studenti di Pianella.

22/05/2006 8.20