51 occhi particolari contro la criminalità

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

918

PESCARA. Criminalità, vandalismo, marachelle: tutto sarà filmato e sarà tenuto d'occhio. Un occhio particolare utile e pericoloso, dissuasivo e invadente.
Arrivano i soldi per realizzare il progetto a Pescara di installazione di telecamere nelle zone delicate e sensibili.
Il progetto proposto dal Comune di Pescara, di concerto con la Direzione regionale Riforme istituzionali, prevede la collocazione di 42 telecamere fisse e di 9 telecamere professionali rotanti che saranno collocate nei quartieri nevralgici per la sicurezza pubblica.
Il progetto sperimentale di videosorveglianza è stato finanziato oggi con la somma di 106.300,00 euro dai Ministeri dell'Economia e degli Interni. La notizia è stata comunicata dall'assessore alle Politiche sulla sicurezza, Giovanni D'Amico, al comune di Pescara. Il finanziamento è stato concesso alla Regione Abruzzo ed ad altre quattro regioni d'Italia.
«Crediamo nel progetto sperimentale di videosorveglianza - ha commentato l'assessore D'Amico - perchè pensiamo che sia uno strumento efficace per la tutela del territorio e la sicurezza nelle grandi città abruzzesi. Ora dobbiamo lavorare insieme agli altri comuni per una politica integrata di sicurezza, utilizzando gli altri strumenti a nostra disposizione, cominciando proprio dalla riforma della legge regionale sulla Polizia locale».
15/05/2007 12.46