«Subito la rotatoria in via Aldo Moro»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

963

PESCARA. E' trascorso un anno e mezzo da quando Philippe Trusgnack, responsabile territoriale della circoscrizione 1 dell'associazione di Consumatori ed Utenti Codici, prese carta e penna e iniziò a raccogliere le firme per la rotatoria in Via A. Moro.
Nel mese di Gennaio 2006, Trusgnack sollecitò il consiglio comunale di Pescara per far approvare una mozione per la realizzazione della tanto attesa rotatoria, approvata poi all'unanimità il 19 gennaio.
«Dopo l'approvazione», spiega oggi il responsabile, l'incrocio (via A.
Moro – via San Marco) «continua ad essere teatro di terribili incidenti nonostante le ripetute lamentele e reclami formali avanzati da questa associazione». Eppure sembrava che qualcosa si stesse muovendo.
Lo scorso 28 dicembre l'assessore Armando Mancini indirizzò al presidente del consiglio Provinciale di Pescara Pasquali la richiesta di un contributo per la messa in sicurezza della strada e per la rotatoria in questione. Pasquali spiegò ai giornali di aver stabilito per la zona «una congrua somma a parziale o totale finanziamento dei lavori necessari alla realizzazione del rondò».
«Per questo motivo», chiude Trusgnack «chiediamo al sindaco di adottare ogni provvedimento per la realizzazione dell'opera».

07/05/2007 9.43