Ex colonia Maltoni, 11 mln di euro stanziati, nessun lavoro in vista

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

687

Ex colonia Maltoni, 11 mln di euro stanziati, nessun lavoro in vista
GIULIANOVA (TE). Quali sono i motivi che impediscono il recupero dell´edificio dell'ex colonia Maltoni? Sono sufficienti gli 11 milioni di euro già stanziati per la ristrutturazione dall'Enam (Ente Nazionale Assistenza Magistrale) che ne è proprietaria? Il senatore Francesco Storace (An), ex governatore della regione Lazio ha presentato una interrogazione al ministro dell'Interno per avere risposte certe, dopo quasi dieci anni di immobilismo.
Nonostante esista già un piano concordato tra comune e proprietà per il recupero dell´ex colonia non si muove niente e il gruzzolo di oltre 10 milioni di euro giace inerme da febbraio 2006.
"Forse", scrive Storace al ministro, "la mancata ristrutturazione negli anni è stata in qualche modo voluta per farla poi diventare cavallo di battaglia per il programma elettorale del sindaco uscente".
L' Ex colonia Rosa Maltoni si trova proprio al centro della cittadina adriatica in una zona ad alta densità turistica. Il sindaco Ruffini pose il recupero funzionale urbanistico della colonia come prioritario (al punto numero uno) del proprio programma elettorale e anche gli albergatori limitrofi spesso si lamentano della situazione in cui versa l´edificio infestato di ratti e scarafaggi.
E l'ex colonia, negli anni, è diventata una residenza fissa di clandestini e luogo di traffici illeciti come lo spaccio e l´uso di sostanze stupefacenti.
Il 2 dicembre 2004 il sindaco incontrò a Roma i vertici dell´Enam e si concordò un piano di ristrutturazione che avrebbe dovuto trasformare l´ex edificio in un albergo di 300 posti letto, aperto dodici messi l´anno; l´accordo prevedeva che l´opera, già cantierabile nel 2005, sarebbe stata a totale carico dell´Enam e il Comune di Giulianova avrebbe avuto l´onere di accompagnare con opportune indicazioni l´affidamento in gestione della struttura.
L´Ente ha già stanziato in bilancio dal febbraio 2006 11 milioni di euro per la ristrutturazione dell´edificio e anche l´associazione Italia Nostra ha sollecitato l´amministrazione comunale giuliese di chiedere al più presto la ristrutturazione dell´edificio considerata anche la testimonianza architettonica di enorme valore storico culturale.
Al ministro la palla.

23/04/2007 9.50