Nuovo blitz a San Donato e Rancitelli. 5 arresti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3589

PESCARA. Nuovo blitz delle forze dell'ordine nei quartieri "difficili" della città Rancitelli e San Donato. E' la seconda volta in una settimana che vengono intensificati i controlli nelle due zone della città per contrastare il fenomeno dello spaccio della droga. Nel corso dei controlli sono state tratte in arresto -con l'accusa di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti- cinque persone.
Rosetta Cirelli, 36 anni nata a Larino (CB), domiciliata a Pescara, quando ha visto i carabinieri, ha tentato di disfarsi di un cilindro in pvc di colore nero, ricavato da un manico di scopa, lungo 25 cm circa con una estremità aperta e l'altra con un tappo di colore grigio. Il cilindro, del diametro di 2, 5 cm, è stato raccolto dai militari che hanno così scoperto il contenuto: un involucro in cellophane che conteneva 5,5 grammi di eroina e un involucro in cellophane trasparente con 17 grammi di cocaina. La donna è stata trovata in possesso della somma di 465,00 € n banconote di vario taglio.
Eleonora Santurbano, 25enne residente a Pescara, pregiudicata, Andrea Mongella 22enne residente a San Bartolomeo in Galdo (BN), sono stati fermati invece a bordo di una Mercedes classe A, di proprietà della ragazza. In uno dei portaoggetti dell'autovettura i militari hanno trovato due involucri in cellophane con 16 grammi di cocaina. I due sono stati tratti in arresto.
Valerio Savini, 32 anni residente a Pescara è stato arrestato, invece, in flagranza di reato e trovato in possesso di dieci flaconi metadone. Stessa sorte per Alessandro Galletti, 32 anni, di Pescara, trovato in possesso di 2,60 grammi di eroina. Nel corso della perquisizione domiciliare i militari hanno trovato 2 grammi di hashish.
I vari posti di blocco predisposti nella zone hanno consentito, inoltre, di controllare 94 autovetture, identificare 105 persone di cui 31 pregiudicati per vari reati, elevare 9 contravvenzioni al codice della strada (6 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 3 per mancata esibizione della patente). 30 i punti sottratti complessivamente sulle patenti dei trasgressori.

TRE DEFERIMENTI A CHIETI

Sono stati deferiti alla procura di Chieti per guida sotto l'influenza di stupefacenti, C.A., 40enne di Sulmona (Aq), fermato alla guida della sua autovettura nei pressi della zona industriale di Guardiagrele, B.D., 26enne di Chieti che aveva con sè anche un involucro con alcune dosi di cocaina. Ai due è stata ritirata la patente di guida e sono stati segnalati all'ufficio territoriale del governo di Chieti come assuntori di sostanze stupefacenti per scopi
non terapeutici. Inoltre è stato deferito, per possesso illegale di
coltello, D. A., 32 anni di Chieti. L'uomo, perquisito mentre si aggirava a piedi nei pressi della stazione ferroviaria è stato trovato in possesso di un'arma da taglio proibito, nascosto nella tasca dei pantaloni. I Carabinieri pensano che si possa trattare del "classico bullo di paese" che usa l'arma per piccoli ricatti e minacce.

21/04/2007 10.23