Nasce Innovazione spa, si aggira così il patto di stabilità

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

752

TERAMO. Nasce la Innovazione spa; una società per azioni a totale capitale pubblico. Il socio di maggioranza è il Consorzio per il nucleo industriale, la Provincia ha acquisito una quota e ha invitato i Comuni a fare lo stesso.
Si candida ad affiancare gli enti locali nella gestione di servizi primari – pulizia, manutenzione, mense - e nella realizzazione di servizi avanzati come la formazione dei quadri e dei dirigenti, e la finanza innovativa.
La “Innovazione spa” consentirà agli enti aderenti di procedere con l'affidamento diretto di “servizi pubblici” - ad esclusione dei rifiuti e dei trasporti - e, inoltre, è in grado di organizzare una rete di servizi avanzati anche per il mondo dell'impresa.
La società nasce da Teramo Innovazione – costituita dal Consorzio per il Nucleo Industriale e dalla Regione Abruzzo attraverso il Parco Scientifico e tecnologico.
Con la trasformazione in Innovazione Spa il socio di maggioranza rimane il Consorzio e la Provincia è entrata con una quota del 10% del capitale sociale.
Le prime attività messe in campo sono legate all'energia e alla formazione. La Innovazione spa, grazie ad un accordo con il colosso internazionale EGL è in grado sin d'ora di negoziare le forniture energetiche, per Comuni e imprese, a prezzi molto competitivi.
Uno dei settori in via di definizione è quello “finanza innovativa” ma, naturalmente, la società si propone come partner degli enti locali anche nei servizi primari: gestione delle mense, pulizia, manutenzione. Con una particolare attenzione a quei servizi che già oggi non vengono assolti dal personale dell'ente ma facendo ricorso ai precari o ai lavoratori socialmente utili.
«I fattori che spingono verso l'esternalizzazione dei servizi– sostiene Luciano Fratoni, presidente della Innovazione - possono essere molti, tutti legati al conseguimento di risultati più efficaci attraverso economie di scala; ma fra i nostri obiettivi prioritari vi è la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili, attualmente impegnati nelle attività degli enti locali, attraverso l'assunzione con regolare contratto».
Le amministrazioni locali, nell'attuale contesto socio-economico, hanno l'esigenza di migliorare la qualità dei servizi che erogano, mirando a stabilizzare e contenere i costi, attivando modelli di gestione in grado di creare economie di scala e servizi efficienti. Tutto ciò, coniugando e tenendo coese le due missioni, quella di rappresentare gli interessi della “ polis “ e quella di amministrare bene le proprie risorse in presenza della necessità di far quadrare i bilanci e garantire adeguati flussi finanziari.
La Innovazione spa si candida, quindi, ad affiancare gli enti locali in questo percorso attraverso la gestione di servizi in forma associata.

La società potrà svolgere, secondo quanto riferito nella presentazione di ieri mattina, tutte quelle funzioni proprie degli enti con l'obiettivo di:
a) riportare all'esterno le risorse economiche sottraendole ai vincoli del patto di stabilità;
b) sviluppare strategie più efficienti ed efficaci con riferimento al settore di riferimento
c) superare le rigidità relative al "blocco delle assunzioni"
d) ridurre i costi dei servizi attraverso economie di scala
e) concentrare l'attenzione e le risorse su attività strategiche.

«Da non sottovalutare la possibilità di poter utilizzare la società quale possibile strumento per il reperimento di energia elettrica e gas dal mercato libero, tale attività si integrerà con quella svolta da Agena in tema di energy management» , sostiene il presidente Ernino D'Agostino: «In linea con il processo di razionalizzazione delle scuole di formazione della pubblica amministrazione, inoltre, vi è la possibilità di realizzare una primaria attività formativa a favore dei dirigenti e dei quadri utilizzando e concentrando gli accantonamenti obbligatori previsti per gli enti pubblici sulle proprie poste di bilancio».
«Tale iniziativa – commenta il vicepresidente Sottanelli - è stata posta all'attenzione del Ministero delle Riforme ed innovazioni nella Pubblica amministrazione, nella persona del sottosegretario Giampiero Scanu. La Provincia di Teramo potrà stipulare un protocollo d'intesa con il Ministero per l'attivazione di un programma d'azione denominato “Obiettivo Sussidiarietà Orizzontale».
A dirigere la Innovazione spa è stato chiamato Roberto Paternicò, marchigiano, un manager che proviene dal settore privato con una esperienza pluridecennale, in Italia e all'estero, nel mondo del credito e della finanza .

LA STORIA

La Regione Abruzzo con l'approvazione della Finanziaria Regionale 2004 introdusse una norma specifica volta a dare stabilità ai lavoratori già impegnati in lavori socialmente utili e privi di ogni indennità. In particolare stanziò un finanziamento per la costituzione di una Società per azioni con capitale prevalentemente pubblico che oltre alla stabilizzazione si attivasse per la realizzazione di servizi pubblici locali. Il 10 dicembre del 2004 nasce Teramo Innovazione con un capitale sociale di 120.000 euro. E' costituira dal Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Teramo (51%) e dal Parco Scientifico e Tecnologico d'Abruzzo ( 49%).
Il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Teramo nel marzo 2006 ha rilevato la quota di partecipazione del Parco Scientifico e Tecnologico, divenendo ente proprietario al 100% della Società rendendola interamente pubblica.
Il 28.10.2006, L'amministrazione Provinciale ha acquistato una partecipazione azionaria del 10% . In seguito la società, con assemblea straordinaria dei soci, ha variato la denominazione della società in “Innovazione spa”, adeguando lo statuto sociale alle nuove disposizioni legislative in materia e riformulando alcune clausole statutarie. La Società “Innovazione s.p.a “ è in grado, attualmente, di fornire servizi pubblici locali a vantaggio degli Enti e delle imprese, con una organizzazione diversificata in ecoinvolti e dal mondo imprenditoriale.
Questo finalità, in linea con le direttive della Legge Finanziaria 2007 apre la possibilità di affidare direttamente propri servizi a società a totale capitale pubblico, nell'intento di garantire la più efficiente ed efficace gestione amministrativa con adeguate garanzie per il personale già occupato e per quanti possono trovare una occupazione stabile a seguito di nuove attività.
La Innovazione spa società ha già stabilizzato alcuni dipendenti nella Casa di Riposo di Sant'Omero (TE).
Il consiglio di amministrazione della società è composto, dal presidente Luciano Fratoni, dal vicepresidente Gabriele Di Simone e dai consiglieri Carlo Gaita, Ernino D'Agostino e Giulio Cesare Sottanelli. I consiglieri non percepiscono compensi.

IL GRUPPO EGL

fondato nel 1956 a Laufenburg in Svizzera rappresenta da quasi mezzo secolo una delle principali società europee nella produzione, trasporto e commercializzazione di energia elettrica. Con la liberalizzazione del mercato dell'energia EGL ha reso disponibile anche in Italia la sua capacità produttiva unita alla sua riconosciuta professionalità e competenza commerciale
EGL Italia dopo soli 5 anni dalla sua creazione è tra i primi operatori nel mercato con oltre 16 miliardi di KWh venduti ai clienti finali per un fatturato di 1.300 milioni di Euro nel 2005.
Protagonista sin dall'avvio della Borsa Elettrica Italiana (IPEX), EGL Italia ha raggiunto il 10% di quota di mercato chiudendo accordi con i principali gruppi industriali italiani che hanno individuato il gruppo come fornitore primario apprezzandone la competitività e la trasparenza dell'offerta. EGL Italia è inoltre, uno dei principali trader di Certificati Verdi e nel mercato dell'Emission Trading

13/04/2007 10.50