Atessa, approvata variante al Prg: via alla copianificazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

654

ATESSA. Il consiglio comunale di Atessa ha adottato ieri la variante generale al piano regolatore attualmente vigente, che era stato approvato nel 1998.
«Si tratta – sottolinea il sindaco Giuseppe Cellucci – di uno strumento innovativo, che ha introdotto anche nella nostra città il sistema della 'copianificazione' insieme a Provincia, privati e altri soggetti istituzionali». Cosa significa?
Che è stata «disegnata» una cornice generale in cui l'amministrazione comunale potrà concordare e decidere con gli altri soggetti tutti gli interventi.
Uno strumento flessibile, così da consentire la programmazione di progetti rispondenti ad una realtà come quella della città di Atessa che è in continuo movimento ed evoluzione. Basti pensare che è uno dei pochi Comuni abruzzesi che in 30 anni ha approvato ben 3 piani regolatori generali.
«Con la copianificazione – continua Cellucci – si scoraggerà anche il continuo ricorso a varianti al prg ex articolo 5, favorendo uno sviluppo armonico del territorio».
Dopo l'adozione scatteranno i 60 giorni per la presentazione di eventuali osservazioni alla variante, che sarà approvata dalla prossima amministrazione comunale entro la fine dell'anno.
«Siamo molto soddisfatti – aggiunge l'assessore comunale Flavio Mastrocecco – perché l'adozione di questa variante era un preciso impegno che avevamo assunto con la cittadinanza al momento della nostra elezione. E siamo convinti di lasciare alla prossima amministrazione uno strumento valido su cui programmare le future scelte che riguarderanno Atessa».

13/04/2007 9.38