Esposto Mare Libero: «nuovi costruzioni sospette sul lungomare Nord»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

783

PESCARA. Il Comitato Marelibero ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica e all'ufficio abusi del Comune di Pescara su un "presunto abuso" presso lo stabilimento balneare La Vongola. IL VIDEO: IL MARE NON SI VEDE -  IL TAR: «ABUSIVA LA COSTRUZIONE DELLO STABILIMENTO LA SIRENETTA»

«Segnaliamo», scrive il comitato civico che da mesi si batte per la libera fruizione del lungomare da parte di tutti i cittadini, «che in queste ore sono in corso lavori di edificazione presso lo stabilimento balneare "La Vongola" che insiste sulla già deturpata Riviera Nord di Pescara.
Il manufatto in corso di realizzazione è posto fronte strada, di conseguenza contribuisce ad aggravare la già precaria vista mare».
«Le opere», sottolinea ancora il comitato, «sembrano prevedere l'installazione di plinti di cemento armato posti in profondità». Inoltre nel cantiere «non è esposto alcun cartello con l'indicazione di eventuale provvedimento autorizzativo».
Da sommarie e verbali informazioni ottenute presso il Suap del Comune di Pescara il comitato ha scoperto che l'opera dovrebbe riguardare uno spostamento di un capanno per gli attrezzi di circa 15 metri quadri. «In realtà», continuano gli attenti osservatori che hanno presentato l'esposto, «persone sul cantiere hanno riferito che il manufatto che la costruzione che sorgerà sarà adibita a bar».
13/04/2007 9.05