66 milioni di euro per le opere idriche

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

415

ABRUZZO. Il Programma triennale 2007/2009 sulla opere idrauliche, finalizzato alla tutela ed al risanamento idrogeologico del territorio, è stato approvato, questo pomeriggio, dalla Giunta regionale, su proposta del Presidente della Regione, Ottaviano Del Turco.
Lo strumento, che comporta un impegno complessivo per la Regione pari a quasi 66 milioni di euro, è costituito da interventi ed attività propedeutiche alla redazione di studi di fattibilità per la realizzazione di opere per la difesa dalle alluvioni. Dieci interventi riguardano il bacino idrografico del fiume Vibrata, diciassette interventi riguardano il fiume Salinello, trentatre sono relativi al fiume Tordino, cinque interessano il fiume Vomano.
Due interventi riguardano il bacino del Piomba mentre dodici sono attinenti il bacino Fino-Tavo-Saline. Ventinove interventi saranno effettuati lungo l'Aterno-Pescara, due lungo l'Alento, cinque sul Foro mentre altre opere riguarderanno l'Arielli, il Moro, il Feltrino, l'Osento, il Sinello, il Tronto, il Sangro, il Trigno, il Tevere ed il Liri-Garigliano.
Gli studi di fattibilità per opere di difesa dalle inondazioni, finanziati per quasi un milione di euro, riguardano, invece, i bacini idrografici del Salinello, del Tordino, dell'Aterno-Pescara, del Foro, del Feltrino, del Sinello e del Tevere. Per la realizzazioe del programma sono individuati come soggetti attuatori i servizi regionali del Genio Civile di Pescara e dell'Aquila, le amministrazioni provinciali, quelle comunali, il Servizio regionale Opere Idrauliche e Gestione fiumi oltre ai soggetti della Pubblica amministrazione individuati attraverso specifici Accordi di Programma.
Ora il provvedimento passerà al vaglio del Consiglio regionale per la definitva approvazione

14/04/2007 17.30