Si masturbano una volta a settimana l’88% degli uomini ed il 68% delle donne

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4445

LA RICERCA. Nove uomini su dieci si masturbano almeno una volta a settimana. Fine di un tabù perchè sono gli stessi protagonisti ad ammetterlo, come svela una ricerca del mensile Focus.
Gli italiani si confessano sull'autoerotismo, un tempo considerato una pratica sconveniente ma oggi - in un'epoca di apparente e precoce via libera al sesso di coppia - lo scenario sembra cambiato.
Nel sondaggio del mensile Mondadori diretto da Sandro Boeri e in edicola con il nuovo numero il prossimo sabato, per l'89% degli uomini intervistati (su un campione di circa 300 lettori), l'onanismo è una "pratica sessuale naturale". E le donne sono ancora più tolleranti: la pensa così il 91,8% delle intervistate.
Ma sul piano "pratico" le donne sembrano meno attive (o almeno è quanto dichiarano): infatti, mentre l'88,3% degli uomini afferma di masturbarsi almeno una volta alla settimana, (il 6,13% lo fa una volta al mese e il 5,4% invece mai), soltanto il 68,6% delle donne dichiara abitudini settimanali, mentre il 16,2% risponde "mai".
La grande maggioranza degli intervistati (il 90%), ritiene poi che siano gli uomini a praticare più frequentemente l'autoerotismo. Anche qui, però, con qualche significativa differenza tra uomini e donne: mentre i primi ne sono pienamente convinti (il 94,4), le seconde avanzano qualche dubbio, tanto che il 17,4% di loro ritiene che la masturbazione sia un'attività più consueta tra il gentil sesso.
Interessante - a giudizio dei rilevatori - anche l'analisi dei risultati classificati per età: il 10,6% degli intervistati tra i 14 e i 25 anni, infatti, ritiene che la masturbazione sia "un vizio" (come Freud che lo chiamava "il vizio solitario") e il 25,6% che un'eccessiva frequenza possa far male alla salute. Mentre la percentuale per le stesse domande scende rispettivamente al 2,44% e al 12,2% tra gli intervistati della fascia d'età compresa tra i 39 e i 64 anni. Insomma, i più giovani sembrano avere più sensi di colpa dei loro padri.
04/04/2007 9.05