Ubriaco, percorre 40 chilometri contromano su A24

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1401

L'AQUILA. Ha percorso contromano 40 chilometri lungo l'autostrada A24 Roma-L'Aquila-Teramo, dal casello di L'Aquila Ovest a quello di Tagliacozzo (L'Aquila).
Un sessantenne spericolato, nonostante avesse alzato il gomito non ha rinunciato a salire a bordo della sua vettura e la sua corsa stava finendo, poco dopo le due di questa notte, contro un'auto della polizia autostradale.
L'autista, infatti, ha schivato per un pelo la vettura degli agenti che con sirena, lampeggiante e segnalazioni manuali aveva cercato di arrestarne la marcia.
Ma il folle guidatore non ne voleva proprio sapere di scendere.
Quando è stato costretto a farlo si è difeso strenuamente, sostenendo che la carreggiata che stava percorrendo era quella giusta e che, pertanto, quanto contestato
dalla pattuglia non era veritiero.
Eppure il sessantenne non sarebbe nuovo a queste pericolose incursioni al volante: nel 2005 gli era stata sospesa la patente, proprio perché trovato ubriaco a bordo della sua auto.
Avuta la segnalazione dal Centro Operativo dell'Aquila, la pattuglia della polizia autostradale ha provveduto a bloccare il traffico prima delle due gallerie di Colle Mulino e Monte Sant'Angelo facendo accostare le auto sulla corsia d'emergenza in attesa che il veicolo contromano sopraggiungesse.

30/03/2007 13.59