Scuola e volonatariato, un protocollo d’intesa per una cittadinanza attiva

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

732




L'AQUILA. Favorire l'incontro dei giovani con le realtà del volontariato, con questo scopo l'Ufficio Scolastico provinciale e il Centro Servizi per il Volontariato della provincia dell'Aquila hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per promuovere la cittadinanza attiva degli studenti.
L'iniziativa interesserà tutte le scuole della provincia aquilana, come ampliamento dell'offerta formativa. Martedì 3 aprile al Cinema Massimo si terrà la presentazione ufficiale del protocollo, nel corso di un incontro al quale parteciperà anche il sottosegretario al Ministero della Solidarietà Sociale, Cristina De Luca.
Il protocollo d'intesa tra i due enti è nato dopo una serie di iniziative portate avanti dal Csv nelle scuole della provincia aquilana, che hanno riscosso notevole successo. Da questo si è partiti per trovare una forma di collaborazione più incisiva e duratura, che coinvolgesse tutti gli studenti.
«Uno dei compiti del Csv – ha affermato il presidente, Gianvito Pappalepore – è quello di promuovere il volontariato soprattutto tra i giovani. Nelle nostre associazioni purtroppo non ce ne sono molti, spero che questa iniziativa raggiunga quanti più ragazzi possibili».
Il protocollo ha quindi lo scopo di diffondere la cultura della solidarietà, della legalità e dell'educazione al tempo libero come tempo solidale.
«E' prevista anche la creazione di un gruppo di coordinamento provinciale – ha dichiarato la responsabile dell'Ufficio scolastico provinciale, Rita Viticci - che avrà il compito di elaborare le proposte programmatiche annuali da sottoporre alle scuole».
Il gruppo sarà composto da tre rappresentanti del Csv, da due rappresentanti dell'Ufficio Scolastico Provinciale, da due studenti designati dalla Consulta provinciale degli studenti, da uno studente che abbia partecipato a corsi di formazione al volontariato e da un docente referente delle scuole della Provincia.
All'incontro previsto per il 3 aprile interverranno anche la presidente della Provincia, Stefania Pezzopane, il dirigente scolastico regionale Nino Santilli e le 36 associazioni di volontariato che operano sul territorio provinciale.

Mara Iovannone 30/03/2007 10.36