Ricci: «Il Marrucino non sarà svenduto»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

549



CHIETI. Il sindaco rassicura e da garanzie ai cittadini che in queste settimane, sulle sorti del teatro, ne stanno leggendo di tutti i colori sulla stampa locale: «se la Regione costituirà la Fondazione del teatro lirico d'Abruzzo con sede a Chieti saremo contenti e parteciperemo come Ente» ma assicura anche che «il Marrucino non sarà svenduto».
Sembra convincente Ricci quando, preoccupato per le sorti dell'importante struttura culturale cittadina, conferma che il teatro «continuerà ad avere il proprio ruolo a svolgere quelle attività che le hanno reso prestigioso».
«Il Teatro non solo è di proprietà comunale», ha sottolineato, «ma costituisce un valore e certamente non chiuderemo la porta a chi ha rilanciato e consentito che la prosa si affermasse».
I debiti del 2005, secondo l'ex amministratore, «verranno ripianati dall'amministrazione che presiedo», mentre il bilancio 2007 «dovrà contenere un fondo di riserva che potrà andare fino al due per cento delle risorse ovvero una somma di appena sessantamila euro».
Quello che è certo è che «non ci sarà un direttore artistico per la prosa»
17/03/2007 12.38