Villa Vomano-Teramo, spunta il premio risultato per consegna anticipata

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

866

TERAMO. Sottoscritto l'accordo sul contratto integrativo. Un premio di risultato legato alla riconsegna anticipata dei lavori. Alla presenza del presidente Ernino D'Agostino, ieri mattina, al tavolo delle relazioni industriali della Provincia, la Toto Spa e i sindacati hanno sottoscritto il contratto integrativo aziendale, prevedendo, fra le altre cose, un premio di risultato ai dipendenti se i lavori saranno riconsegnati a marzo 2008 invece che a settembre come da capitolato.
Una condizione, questa, legata ad una richiesta avanzata dalla stessa Provincia alla società Strada dei Parchi, titolare dell'opera. Oltre al premio di risultato, è stato raggiunto un accordo sull'organizzazione del lavoro e su alcune misure di salvaguardia occupazionale.
La Toto Spa sta realizzando il raddoppio del tracciato autostradale Villa Vomano – Teramo con le rampe di svincolo sulla statale 150, e una galleria di 800 metri in località "Carestia". Importo dei lavori:
120.220.731 euro.
«Un risultato soddisfacente», ha commentato il presidente D'Agostino che ha seguito personalmente la vertenza, «sia sul fronte delle garanzie e delle tutele dei lavoratori che rispetto all'obiettivo da noi proposto: la riconsegna anticipata dell'opera in maniera da rendere percorribile il raddoppio dell'autostrada a partire dalle vacanze di Pasqua del prossimo anno. Alla luce dell'accordo raggiunto, si tratta di un obiettivo più vicino con benefici evidenti per tutto il nostro territorio»

IL PREMIO

«Il premio», si legge nell'accordo, «verrà riconosciuto a tutto il personale operaio sulle ore effettivamente lavorate nella misura del 14%. Il valore totale del premio istituito non supererà i 270 euro lordi mensili».
«Al personale dipendente», si chiarisce, «potrà essere chiesta l'effettuazione di prestazioni straordinarie nei limiti fissati dal contratto di lavoro; per il raggiungimento degli obiettivi, il lavoro, previa comunicazione ai sindacati, potrà essere organizzato su turni periodici anche a ciclo continuo; potrà rendersi necessario prevedere per alcune squadre il differimento delle ferie in periodi diversi da quelli previsti dal vigente contratto».

09/03/2007 9.12