Il Centro di controllo satellitare "Galileo" in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1437

AVEZZANO. La Regione Abruzzo entra nel progetto europeo Galileo. Nella sede di Telespazio nel Fucino il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, l'amministratore delegato di Telespazio, Giuseppe Veredice, e il presidente del Nucleo industriale di Avezzano, Evelina Torrelli, hanno sottoscritto una convenzione che prevede, entro il 2008, la realizzazione presso il Centro spaziale del Fucino dell'infrastruttura che ospiterà il Centro di controllo del programma di navigazione satellitare "Galileo".

AVEZZANO. La Regione Abruzzo entra nel progetto europeo Galileo. Nella sede di Telespazio nel Fucino il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, l'amministratore delegato di Telespazio, Giuseppe Veredice, e il presidente del Nucleo industriale di Avezzano, Evelina Torrelli, hanno sottoscritto una convenzione che prevede, entro il 2008, la realizzazione presso il Centro spaziale del Fucino dell'infrastruttura che ospiterà il Centro di controllo del programma di navigazione satellitare "Galileo".


Per l'adesione al programma la Regione Abruzzo ha stanziato la somma di 10 milioni di euro, destinata alla costruzione dell'infrastruttura di circa 4 mila metri quadrati che verrà realizzata dal Consorzio di Sviluppo industriale di Avezzano. «Un progetto che esalta la missione del Centro spaziale del Fucino - ha spiegato il presidente Del Turco - nel quale la Regione Abruzzo entra insieme con la regione tedesca della Baviera.
Il fatto che l'Abruzzo entra nel progetto insieme con la regione più importante della Germania dà la misura dell'impegno e della considerazione dell'Abruzzo nel campo dell'innovazione tecnologica e della ricerca.
Questo è un fatto di straordinario rilievo che avviene in una zona, il Fucino, che sembrava essere destinata solo alla agricoltura. Ora inizia una fase in cui oltre alla terra esploriamo anche il cielo. Queste iniziative che riguardano i progetti di comunicazione - ha proseguito il presidente della Regione - riescono sempre a generare altri progetti, altri investimenti, altre opportunità. Pensare che il progetto Galileo sia tutto qui vuol dire avere poche ambizioni, noi invece ne abbiamo parecchie di ambizioni perchè vogliamo collocare l'Abruzzo all'interno di questo processo mondiale di ammodernamento dei sistemi».
L'accordo con Telespazio, al quale era presente anche l'assessore alle Attività produttive Valentina Bianchi, rientra nella più ampia intesa tra Regione Abruzzo e Finmeccanica, che di Telespazio controlla il 67%, con lo scopo di favorire lo sviluppo e la crescita industriale abruzzese.
«Questo accordo sul Programma Galileo - ha detto l'amministratore delegato di Telespazio, Giuseppe Veredice - significa molto per l'Abruzzo perché colloca un'azienda abruzzese, perchè io considero Telespazio un'azienda abruzzese, in un contesto internazionale altamente qualificato di elevatissimo contenuto tecnologico e di grande risonanza politica. Noi entro l'anno - ha concluso Veredice - dobbiamo essere pronti a candidarci a gestire i pezzi della costellazione che saranno lanciati. Quindi questo è un centro che nel 2008 deve essere funzionante».

17/01/2007 10.13