Silvi, nel 2009 ben 396 multe a prostitute e clienti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2123

SILVI. I dati della Polizia Locale di Silvi parlano chiaro: l’anno 2009 è stato caratterizzato da una forte presenza degli agenti di pubblica sicurezza su tutto il territorio.


Ieri mattina in conferenza stampa il vice sindaco e assessore alla Polizia Locale, Enrico Marini e il capitano Giustino Michetti hanno illustrato e commentato i risultati.
Dallo scorso anno sono stati innalzati i livelli di controllo sulle strade, e le sanzioni erogate per illeciti normativi sono incrementate notevolmente. 2100 i verbali elevati per contravvenzioni al codice della strada, 5 sequestri di veicoli per guide in stato di ebbrezza, 80 controlli effettuati sulla corretta raccolta differenziata “Porta a Porta”, 60 posti di controllo costante e 495 verbali per violazioni amministrative di ordinanze del sindaco, di cui 396 elevate per il mancato rispetto dell'ordinanza contro la prostituzione su strada (ordinanza 266/2008) che va a colpire cliente e prostituta per intralcio alla circolazione stradale ed anche per oltraggio al decoro urbano. Quest'ultimo aspetto è senz'altro l'elemento rilevante del lavoro fin qui svolto a presidio del territorio: un'operazione che è stata direttamente seguita negli ultimi mesi dall'assessore alla Polizia Municipale e vice sindaco, Enrico Marini, che ha creato una vera e propria “task force” al fine di arginare il fenomeno del meretricio sulle strade della città.
260 sono i pattugliamenti svolti dal corpo di Polizia Municipale, molti dei quali in borghese e nelle ore notturne, senza contare quelli effettuati unitamente all'arma dei Carabinieri di Silvi e al commissariato di Atri.
I verbali di violazione dell'ordinanza del sindaco 266 del 2008, quella contro la prostituzione su strada, hanno portato nell'immediato incasso pari a 55 mila euro: pochi quelli contestati e il resto quelli ancora da accertare definitivamente.
Ad oggi la presenza della prostituzione sulle strade è stata arginata notevolmente, anche se non mancano quei casi di ragazze costrette in ogni modo a scendere in strada.
Dati, comunque, che incoraggiano l'amministrazione comunale e il lavoro svolto dal vice sindaco Enrico Marini che, proprio per questo, ha voluto dare assoluta priorità al potenziamento del corpo dei vigili urbani e alla loro qualificazione, tanto da voler investire in maniera determinante in dotazioni e professionalità degli addetti alla sicurezza.
Nelle annualità 2009/2010 sono stati reperito due automezzi nuovi, con conseguente adozione della targa speciale “Polizia Locale”, il rinnovo dell'armamento di tutto il personale, acquisto di nuove radio mobili e l'adeguamento del ponte radio alla nuova normativa nazionale.
L'assessore Enrico Marini ha affermato che «l'obiettivo è quello di rendere la Polizia Locale un corpo efficace ed efficiente e questi primi risultati ci confortano; ed inoltre abbiamo intenzione di potenziare servizi e istituirne nuovi altri come ad esempio quello del vigile ecologico per il controllo sulla raccolta differenziata e sulla civiltà delle persone che portano a spasso gli animali, che ci creano particolari problemi Ma posso confermare che il primo obiettivo resta sempre quello di tutelare le aree pubbliche dal fenomeno della prostituzione che negli scorsi anni ha avuto un forte dilagare ma che abbiamo saputo arginare con tutte le nostre forze».

16/04/2010 7.50