Cantieri e traffico, la paura dei commercianti: «si finisca entro maggio»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2458

MONTESILVANO. «Il traffico di Montesilvano sta esplodendo, e l’avvio dei lavori sulla Nazionale preoccupa tutti i commercianti».


E' questo l'amaro commento di Gianni Taucci, direttore provinciale di Confesercenti che chiede al Comune di garantire che non sarà un cantiere-lumaca e che entro maggio tutto sarà finito.
«Prima di chiudere l'arteria principale della quinta città d'Abruzzo si dovevano prevedere strade alternative per evitare di scoraggiare il consumatore» dice Taucci, «l'esperienza di questi mesi deve essere un monito: non ripetiamo il caos dell'apertura del Village di Città Sant'Angelo, per cui i commercianti di Montesilvano hanno pagato un prezzo enorme in traffico, smog e calo drastico degli incassi. Non si può dimenticare» aggiunge il direttore di Confesercenti «che fra meno di sessanta giorni aprirà la stagione balneare, e che è impensabile accogliere i turisti con la città bloccata. La città è ancora avvolta da una crisi economica drammatica» conclude Taucci «e quindi occorre essere particolarmente esigenti. I commercianti temono che si ripeta l'esperienza del cantiere-lumaca di Via Adige: ora invece tutto deve essere concluso entro il mese di maggio».
Il Partito Democratico interviene, invece, sui numerosi disagi a cui sono sottoposti i cittadini in questi giorni a causa dei lavori di manutenzione in corso sulla rotatoria di Via Chiarini.
«Quello che sta succedendo», commenta il segretario cittadino del Pd Luigi Beccia, «è la conseguenza della disorganizzazione denunciata più volte da noi del Pd. I cittadini in questi giorni sono sottoposti a delle vere e proprie 'torture' che, nonostante quello che dice l'Amministrazione Comunale, potevano essere benissimo evitati».
Beccia si chiede cosa succederà la settimana prossima quando cominceranno gli interventi di rifacimento del manto stradale di Corso Umberto. «Sono mesi che i cittadini aspettano questi interventi su questa strada come su molte altre. Sono mesi che richiediamo ad alta voce interventi di manutenzione per uno stato del manto stradale ormai divenuto indecente per gran parte delle arterie cittadine. Con questa organizzazione, però, il prezzo più alto lo pagano i cittadini».
Già ieri sono stati realizzati i lavori di asfalto nel primo tratto ad est, consistenti nella stesura di un primo strato del tappetino di binder, oggi si procederà fino all'incrocio con corso Umberto.
Da lunedì gli operai della ditta di Bernardo di Basciano proseguiranno con il secondo strato di binder per poi ultimare con il tappetino in conglomerato bituminoso. Il contratto con la ditta prevede la fine del cantiere per il 30 giugno e via Adige invece verrà ultimata entro il 30 aprile, solo dopo questa data la strada sarà riaperta al traffico.
Su corso Umberto i lavori di fresatura del manto stradale inizieranno da lunedì, dopo l'installazione, da parte degli operai della ditta Codimar di Silvi Marina, di un recinto nell'area retrostante il Palaroma, che servirà a delimitare il rimessaggio dei mezzi e degli attrezzi. I lavori saranno articolati per segmenti di 400 metri: le auto procederanno a marcia alternata.
In via Nilo gli operai della ditta Palumbo Sas di Pescara hanno ultimato la posa in opera del tappeto di binder, lunedì prossimo il lavoro verrà ultimato con l'asfalto e da martedì la strada sarà riaperta al traffico.
Nelle prossime settimane, sempre in via Nilo, inizieranno i lavori di ampliamento della sede stradale dopo i lotti espropriati. La via sarà percorribile comunque a senso unico alternato.
«Ancora un po' di pazienza per il traffico – rassicura il sindaco Cordoma – ma i lavori sono necessari per migliorare la città e per renderla più sicura. Già dalla settimana prossima riapriremo via Verrotti e via Nilo e ci saranno meno disagi per gli automobilisti».

10/04/2010 10.59