Corruzione a Spoltore: perquisizioni in corso a carico di Ranghelli e Roselli

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

9214

Corruzione a Spoltore: perquisizioni in corso a carico di Ranghelli e Roselli
SPOLTORE. Una indagine su corruzione a largo raggio che interessa la pubblica amministrazione e dunque diversi personaggi politici locali. Una decina gli indagati.
Hanno bussato di primo mattino gli uomini della Forestale e della Squadra mobile alle porte del Comune di Spoltore alla ricerca di atti, determine e delibere che in qualche modo possano riguardare scelte politiche e amministrative fatte negli ultimi tempi su quel territorio.
La perquisizione è ancora in atto e avrebbe riguardato anche l'abitazione del sindaco Franco Ranghelli.
Tra i reati contestati c'è sicuramente la corruzione, forse potrebbe esserci anche l'associazione a delinquere ma c'è strettissimo riserbo sull'operazione in corso.
Tra gli indagati figurano anche alcuni assessori tra cui Claudio Santurbano con deleghe ai lavori pubblici, informatica e manutenzioni.
Gli investigatori sono stati anche a casa di Marino Roselli, ex presidente del consiglio regionale, ex Margherita, ex Pd e oggi con Rutelli e già sfiorato da altre inchieste come quella per le tangenti al Comune di Pescara che ha visto coinvolto l'ex presidente del Pd e “sponsor”, Luciano D'Alfonso.

07/04/2010 11.40

RANGHELLI:"SONO SERENO"

«Sono sereno, pur nell'amarezza della situazione. In coscienza sono certo di aver operato nel rispetto delle norme e per il bene della collettività. Sono a disposizione degli organi competenti per qualsiasi chiarimento. Rispetto il lavoro nella magistratura e confido in esso».
E' questa la dichiarazione del sindaco di Spoltore, Franco Ranghelli, a seguito dei fatti di oggi.

07/04/2010 17.09

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK