Centro polivalente per immigrati: avviso per la realizzazione e gestione

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1260

PESCARA. La Provincia di Pescara promuove un nuovo Centro Polivalente Provinciale per Immigrati. Per questo il settore Politiche sociali e comunitarie ha pubblicato un avviso finalizzato ad individuare chi realizzerà e gestirà il Centro.


A darne notizia sono il presidente Guerino Testa e l'assessore alle Politiche sociali, Valter Cozzi, annunciando che è previsto un contributo della Provincia per questa iniziativa di circa 31mila euro. L'avviso è rivolto alle associazioni di stranieri immigrati iscritte al Registro regionale che sono chiamate ad elaborare e presentare idee innovative per la gestione del Centro ricorrendo alla sinergia tra vari soggetti.
Le associazioni che si faranno avanti dovranno prevedere la collaborazione di figure professionali specialistiche e volontari. Il termine per la presentazione delle proposte è il 6 aprile.
«La finalità del Centro – dicono Testa e Cozzi – è principalmente quella di accompagnare gli immigrati in un processo di valorizzazione di competenze e abilità anche attraverso percorsi mirati di formazione, partendo dai bisogni reali del territorio. Nel dettaglio l'avviso spiega che il Centro deve “garantire un servizio di mediazione culturale a supporto degli utenti che operi presso diverse strutture del territorio, con particolare riguardo a quelle sanitarie, che offra consulenza gratuita nei confronti degli immigrati per le emergenze legate ai permessi di soggiorno, alle pratiche per l'abitazione, al lavoro, etc, che svolga azione di raccordo con le comunità di immigrati ed orientamento al lavoro in collaborazione con i Centri per l'Impiego e i sindacati. Inoltre dal Centro partiranno iniziative sociali e ricreative volte a promuovere l'intercultura, l'espressione, la conoscenza e l'integrazione tra le diverse culture e corsi di formazione laboratoriali per favorire l'inserimento lavorativo dei cittadini stranieri».
«Si tratta – proseguono Testa e Cozzi - di sviluppare un modello di integrazione che tragga forza da una sinergia territoriale tra diversi organismi e settori di intervento e che miri, attraverso azioni concrete, a individuare e rimuovere gli ostacoli che impediscono alle cittadine e ai cittadini stranieri una positiva integrazione sul territorio. A sostegno delle attività del Centro sarà realizzato un servizio di mediazione interculturale che faciliterà il raccordo tra i bisogni degli stranieri e le esigenze dei 46 comuni».
Il bando è sul sito internet della Provincia di Pescara.

29/03/2010 10.55