Sevizio navetta notturna dalla stazione a Pescara Vecchia

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1594

PESCARA. Partirà questa notte il servizio speciale di bus navetta gratuito che, dalla mezzanotte alle 3 del mattino, ogni venerdì e sabato, farà la spola tra le aree di risulta dell’ex stazione ferroviaria e il centro storico di Pescara.

«E' il servizio che siamo riusciti a concordare con la Gestione Trasporti Metropolitani», ha spiegato l'assessore Berardino Fiorilli, «un servizio che per l'amministrazione comunale avrà un costo seppur minimo, ma che comunque riteniamo fondamentale per superare l'emergenza temporanea determinata dalla chiusura della golena sud e dei suoi 300 posti auto, a causa dei lavori dell'Anas, in attesa della riapertura parziale della superficie».
Dallo scorso febbraio infatti c'è l'emergenza determinata dalla chiusura al traffico e alla sosta delle auto della golena sud, disposta dalla Protezione civile dopo il cedimento di alcuni pezzi di cemento armato dal sovrastante ponte dell'asse attrezzato e dai relativi piloni di sostegno.
«Grazie alla collaborazione e alla maturità dimostrate dagli stessi utenti, dai residenti e dagli operatori di Pescara vecchia», ha spiegato ancora Fiorilli, «siamo riusciti sino a oggi ad arginare gli eventuali disagi proponendo l'utilizzo delle aree di sosta alternative situate tutt'attorno al centro storico, come la golena nord, via del Concilio, via Avezzano, via Ostuni e via Bologna. Nel frattempo ci siamo attivati nei confronti della Gtm per poter istituire il collegamento tramite bus navetta tra il parcheggio delle aree di risulta e Pescara vecchia, utile per incentivare l'utilizzo anche notturno di quei 1.500 posti auto situati nel cuore della città e che rappresentano una fantastica valvola di sfogo naturale».
I bus partiranno con una cadenza di quindici minuti dal Terminal bus, quindi percorreranno corso Vittorio Emanuele, il Ponte Risorgimento, con una sosta in piazza Unione, per poi proseguire in via Marconi, via Conte di Ruvo, via Gabriele D'Annunzio, con una seconda sosta in piazza Garibaldi, il ponte D'Annunzio, e proseguire sino alle aree di risulta.
Tra l'altro tale iniziativa aiuterà a tenere più libere anche le vie circostanti Pescara vecchia, punto di aggregazione nel fine settimana di migliaia di giovani, strade che dunque saranno più facilmente controllabili dalle Forze dell'Ordine, e rientra anche tra le attività inerenti la sicurezza stradale visto che molti ragazzi provenienti da fuori regione o provincia potranno ora anche utilizzare il treno per venire a Pescara nelle serate del fine settimana, raggiungere il centro storico con il bus navetta, per poi tornare in stazione sempre con il mezzo pubblico, senza dunque aver bisogno di percorrere chilometri con l'auto privata per approdare nel capoluogo adriatico.
Fiorilli ha ricordato che resteranno ugualmente a disposizione gli altri posti auto esistenti sulla golena nord, ben 320 stalli, in via Avezzano, 45 posti, in via Ostuni, 150 posti, via Bologna 150 aree di sosta, e via del Concilio, circa un centinaio di stalli, ossia circa 800 posti disponibili distribuiti tutt'attorno a Pescara vecchia

26/03/2010 9.53