Piazza Unione, ci si prepara al primo fine settimana dopo l'aggressione

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1332

PESCARA. Dopo l'aggressione avvenuta sabato notte ai danni dello studente di Biccari continua la mobilitazione degli esercenti per garantire la sicurezza nel primo fine settimana dopo il grave episodio.
Gli operatori del centro storico hanno annunciato che sono pronti ad avviare una serie di iniziative, alcune delle quali prenderanno il via già dal prossimo week end.
Tra queste un servizio di vigilanza privata con l'ausilio di istituti di sicurezza riconosciuti dagli albi professionali, che prevede la presenza di quattro agenti, dalle 21 alle 4 del mattino, nel quadrilatero che va da piazza Garibaldi a piazza Unione, e da via delle Caserme a via dei Bastioni.
Gli operatori del centro storico hanno, inoltre, annunciato che presto ogni esercente sarà dotato di una sorta di radiocomando direttamente collegato con la centrale dell'istituto di vigilanza, in modo da segnalare subito eventuali episodi di criminalità.
Hanno, inoltre, ribadito che ognuno di loro si costituirà parte civile contro qualsiasi atto criminoso che si verificherà nella zona ed hanno espresso disponibilità a partecipare ad un tavolo permanente di monitoraggio della sicurezza insieme alla pubblica amministrazione ed alle forze dell'ordine.
«Già da diverse settimane stavamo predisponendo le misure di sicurezza per affrontare al meglio la prossima stagione estiva – ha detto Summa -, l'episodio verificatosi pochi giorni fa ci ha spinto ad accelerare il nostro programma».
Ogni venerdì e sabato sera, dalle 21 alle 4, quindi due coppie di agenti privati passeggeranno in lungo e largo all'interno del quadrilatero del centro storico, entrando nei locali, verificando che non ci siano problemi.
«Vogliamo dare una risposta forte ed innovativa - ha sottolineato Cristian Summa, titolare di un ristorante in via delle Caserme -. Siamo piccoli imprenditori che spendono la loro credibilità. Vogliamo, inoltre, ricordare che tutti gli operatori del centro storico sono profondamente sensibili al problema della sicurezza e che da parte nostra molto è stato fatto in proposito».
Intanto, il vice sindaco Berardino Fiorilli ha annunciato che, grazie ad un accordo con la Gtm, da domani e per i fine settimana successivi, saranno messi a disposizione di coloro che intendono trascorrere la serata nel centro storico, dei bus navetta gratuiti, in partenza ogni 15 minuti dalla stazione.
L'iniziativa, resa necessaria a causa della carenza di posti auto dovuta ai lavori lungo la golena sud, proseguirà sino all'apertura almeno del primo tratto della golena stessa.
Intanto dopo l'interrogatorio di ieri i legali di Claudio Spinelli, il rom di 22 anni che ha colpito Luciano davanti ad un locale, hanno fatto richiesta di attenuazione della misura cautelare per far uscire il giovane dal San Donato e farlo tornare a casa.
Intanto proprio ieri l'aggressore ha confermato che quando ha colpito il giovane foggiano era ubriaco e aveva assunto cocaina.
I suoi legali hanno assicurato che il giovane avrebbe mostrato segni di pentimento e piange e si dispera per quello che ha fatto.
Nessuna novità, invece, sulle condizioni di salute di Luciano ancora in coma farmacologico.

25/03/2010 15.57

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK