Beni culturali: morta direttrice restauri cappella Sindone

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1349



TORINO. E' morta, a 58 anni, l'architetto di Avezzano Mirella Macera, una delle persone più note nel mondo dei Beni Culturali in Piemonte.
Era direttrice dei Giardini Reali di Torino, dei restauri della Cappella della Sindone, dei giardini della Reggia di Venaria Reale, del Castello e del Parco di Racconigi (Cuneo).
Si era laureata a Firenze con il massimo dei voti e aveva iniziato la sua attività professionale presso la Soprintendenza per i Beni Ambientali Architettonici Artistici e Storici del Friuli.
Direttrice del castello di Racconigi, antica residenza sabauda, dal '94, ne aveva curato con grande impegno e passione il restauro.
E proprio nella cittadina cuneese aveva scelto la sua residenza.
Dal '96 l'architetto Macera dirigeva i Giardini Reali di Torino, dal 2003 coordinava i restauri della reggia e dirigeva i lavori di restauro della Cappella della Sindone, gravemente danneggiata dall'incendio nella notte tra l'11 e il 12 aprile del 1997.
Sul sito della Regione Piemonte è presente da alcune ore un messaggio di cordoglio: «Mirella Macera è stata una delle soprintendenti più abili e innovative con la quale la Regione ha collaborato intensamente in tutti questi anni. A lei si deve la trasformazione del Castello di Racconigi in una residenza visitata da centinaia di migliaia di persone ogni anno. A lei si deve il coordinamento del restauro dei Giardini della Reggia di Venaria, con lei abbiamo realizzato la stagione estiva del Teatro Regio nel parco di Racconigi. Con lei se ne va una dirigente ricca, tanto di competenze, quanto di entusiasmo. Una perdita gravissima per tutto il sistema culturale piemontese».

17/03/2010 9.44