Maxi isola pedonale il 21 marzo. Fiorilli: «iniziativa storica»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3297

PESCARA. Adesso l'idea è quella di una enorme, ‘isola’ pedonale transprovinciale, che abbraccerà Pescara, Spoltore, San Giovanni Teatino e Francavilla al Mare.


E' questa l'ipotesi avanzata ieri nel corso del vertice odierno con i rappresentanti delle amministrazioni comunali dei quattro Comuni, che hanno espresso disponibilità ed entusiasmo.
Già da oggi i tecnici si metteranno a lavoro per individuare i perimetri delle aree da interdire alle auto per il primo giorno di primavera, ossia domenica 21 marzo. «Parliamo di un'iniziativa di sensibilizzazione collettiva verso le tematiche ambientali rivolta a oltre 300mila cittadini, di portata storica, mai sperimentata prima e che per ora dovrebbe vedere escluso solo il territorio di Montesilvano», ha annunciato l'assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli promotore del vertice
Fiorilli ha ribadito che non sono sufficienti le sole chiusure domenicali per abbattere i livelli delle micropolveri, «ma non v'è dubbio che le iniziative assunte dall'amministrazione comunale con ‘Pescara senz'auto' hanno il potere di promuovere un'azione di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza che, almeno per un giorno, sta dimostrando di saper lasciare la propria vettura a casa per muoversi in bici, a piedi o con i mezzi pubblici».
Ma sul maxi progetto del primo giorno di primavera?
«Il Comune di San Giovanni Teatino – ha anticipato l'assessore Fiorilli – si è dichiarato disponibile a chiudere al traffico la via Tiburtina. Francavilla al Mare dovrebbe chiudere la via Nazionale Adriatica sud, dirottando il traffico sulla riviera, come accadrà nel capoluogo adriatico; resta da definire l'area chiusa ai veicoli nel comune di Spoltore. L'idea è di chiudere alle auto via Italia, lasciando aperto l'asse della Statale 16 bis-via del Circuito. I dettagli verranno però meglio definiti nei prossimi giorni, con la realizzazione delle planimetrie».
Per ora dunque l'unico comune che non dovrebbe aderire è Montesilvano.
Intanto oggi verrà firmata l'ordinanza per il terzo appuntamento con ‘Pescara senz'auto', che domenica 14 marzo, dalle 9 alle 14, vedrà impegnati oltre 80 unità di vigilanza tra agenti della Polizia municipale e volontari della Protezione civile.
«Un impegno duplice visto che sempre nella mattinata di domenica Pescara – ha detto l'assessore Fiorilli – sarà attraversata dalla Tirreno-Adriatica che in parte impegnerà anche Porta Nuova: i campioni del ciclismo partiranno da Chieti e intorno alle 10 entreranno su Pescara percorrendo via Tiburtina, via Marconi, il ponte Risorgimento, piazza Duca D'Aosta, corso Vittorio Emanuele, via Silvio Pellico, viale Bovio, piazza Duca degli Abruzzi, via Nazionale Adriatica Nord, Santa Filomena per proseguire verso nord».
Già alle 9.30 i vigili dovranno fermare il traffico lungo l'itinerario che dunque coinvolgerà sia le strade interessate dal blocco domenicale, sia quelle escluse, le quali però intorno alle 10.30 saranno di nuovo riaperte alla circolazione.
12/03/10 10.31