Pubblicato bando per consigliera di parità alla Provincia di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1564

PESCARA. La Provincia di Pescara ha pubblicato oggi un avviso di selezione pubblica, a firma del presidente Guerino Testa, per l’individuazione di una consigliera o un consigliere di parità provinciale e di un supplente (anche in tal caso donna o uomo).



Il ruolo di questa figura è di intraprendere ogni utile iniziativa per il «rispetto del principio di non discriminazione e per la promozione di pari opportunità per lavoratori e lavoratrici».
Sono diversi i compiti previsti: in primo luogo la rilevazione delle situazioni di squilibrio di genere, per poi svolgere funzioni promozionali e di garanzia contro le discriminazioni che si verificano nell'accesso al lavoro, nella promozione, nella formazione professionale e nelle condizioni di lavoro.
La consigliera o il consigliere si deve anche occupare di azioni positive da realizzare in questo campo e impegnarsi affinché ci sia una certa coerenza tra le politiche di sviluppo territoriale e gli indirizzi comunitari, nazionali e regionali in materia di pari opportunità.
E poi, ancora, per l'attuazione della parità tra i sessi, deve sostenere le politiche attive del lavoro, comprese quelle formative, e attivarsi per la concretizzazione del principio di uguaglianza tra i sessi da parte dei soggetti pubblici e privati che operano nel mercato del lavoro.
L'avviso prevede anche la collaborazione con le direzioni provinciali e regionali del lavoro, per individuare procedure efficaci di rilevazione delle violazioni alla normativa in materia di parità, pari opportunità e garanzia contro le discriminazioni, anche mediante la progettazione di appositi pacchetti formativi.
Sui problemi delle pari opportunità e sulle varie forme di discriminazione va promossa, dice l'avviso, un'opera di informazione e formazione culturale. Sono previste anche la verifica dei risultati e la collaborazione con gli assessorati al lavoro e con gli organismi di parità degli enti locali.
Il mandato è di quattro anni ed è rinnovabile per non più di due volte. Il bando è sul sito ufficiale della Provincia.

08/03/2010 15.16