Lega del Cane, le Cuccefelici compiono 7 anni

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

633

L'AQUILA. Compie 7 anni la sezione di L'Aquila della Lega Nazionale per la Difesa del cane, le Cuccefelici.


«Un progetto nato per caso e senz'altro con una buona dose di incoscienza», racconta Caterina Bonati Fagioli, vicepresidente, «visto che non avevamo idea di dove ci avrebbe condotto».
Tutto è nato per dare visibilità al Rifugio di Paganica, gestito dalla Lega del Cane sin dalla fine del 1998, che era sconosciuto ai più e non aveva possibilità di raccogliere fondi, né tanto meno di dare una possibilità di adozione ai propri ospiti.
«Sono state davvero tante le persone che abbiamo incrociato lungo questo cammino», racconta Fagioli, «quelle che ci aiutano da sempre, quelle che hanno adottato da noi, chi è stato a trovarci: il cammino è stato lungo, siamo riusciti a realizzare cose impensabili fino a qualche anno fa e questo - assieme a tutti coloro che ci sostengono con forza - è ciò che ci fa andare avanti».
L'associazione, attraverso le Cuccefelici, ha da sempre combattuto il fenomeno del randagismo attraverso l'informazione, la sensibilizzazione, l'anagrafe canina, la sterilizzazione e adozione responsabile.
«Dopo il terremoto che il 6 aprile 2009 ha distrutto la città di L'Aquila», ricorda lo staff, «abbiamo avuto un'enorme e - dobbiamo riconoscere - inaspettata solidarietà da tutta Italia, ma anche da altri Paesi del Mondo; è stato commovente ricevere aiuto in termini di donazioni, di solidarietà, di ospitalità e soprattutto di supporto per i nostri animali».
La Lega del Cane si è ripromessa di mantenere il numero degli ospiti costante: avendo «puntato il nostro lavoro proprio sul benessere animale, avere una struttura enorme con più di 400 cani (che sono già un numero molto importante) ci è sembrato andare contro i nostri princìpi e soprattutto contro la qualità della vita che vogliamo garantire ai nostri ospiti».
Nel solo 2009 l'Associazione ha accolto 227 cani del Comune di L'Aquila e 62 di altri comuni; ha affidato 220 cani del Comune di L'Aquila e 38 di altri comuni; in sostanza sono stati affidati circa il 90% dei cani entrati.
02/03/2010 9.54