Tenta di rapinare bambina di 10 anni, arrestato nel teramano

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1563

NOTARESCO. Freeman Omorogieva, nigeriano di 26enne, venditore ambulante, residente in provincia di Parma, ha cercato di rapinare una bambina di soli 10 anni.


Il fatto e' accaduto a Notaresco, in una zona periferica del piccolo centro.
La piccola, si trovava da sola nei pressi della sua abitazione, quando viene avvicinata dall'uomo che le intima di consegnargli i pochi denari che aveva in tasca.
La bambina, spaventata, cerca di allontanarsi, ma l'uomo l'afferra per un braccio, strattonandola e con tono minaccioso le rinnova l'intimazione a consegnargli i pochi spiccioli che aveva.
La piccola però, riesce a divincolarsi e scappa piangendo a casa dove racconta tutto ai genitori fornendo, nonostante la piccola età, dettagli importanti circa le caratteristiche somatiche dell'uomo. Immediato l'allarme ai carabinieri del luogo, diretti dal maresciallo capo Ruscio Francesco, i quali con grande prontezza hanno subito dato con successo la caccia all'aguzzino, catturandolo dopo pochi minuti, mentre cercava di allontanarsi a piedi da Notaresco.
Alla base del gesto potrebbe celarsi l'estremo tentativo dell'uomo di procurarsi del denaro per mangiare, considerato che i tempi di crisi hanno certamente colpito, la misera vendita dei pochi articoli di cui disponeva.
Adesso il nigeriano, accusato di tentata rapina, si trova ristretto presso la Casa Circondariale di Teramo.


SICUREZZA LAVORO: 5 DENUNCE NEL PESCARESE

PESCARA. Nel corso di un controllo straordinario nei cantieri edili per la realizzazione di abitazioni tra Penne e Rosciano i carabinieri hanno denunciato 5 imprenditori locali, dopo aver riscontrato dodici violazioni, e hanno elevato sanzioni per 38.400 euro.
Il controllo, finalizzato ad accertare il rispetto della normativa sulla sicurezza, è stato effettuato con gli Ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro di Pescara, e hanno riguardato un cantiere in contrada Arci di Penne e un altro situato in località Villa Oliveti di Rosciano, già oggetto di altre verifiche ispettive.
Il personale della Direzione del lavoro ha adottato per entrambi i cantieri edili un provvedimento di sospensione delle attività, con il divieto di ripresa dei lavori prima dell'integrale ripristino delle condizioni di sicurezza.


26/02/2010 12.26