Usura: chiedeva restituzione prestiti con 100% di interessi. Arrestato rom

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1643

AVEZZANO. Ancora un arresto di un rom nell'ambito dell'operazione "Delizia", condotta dai finanzieri del nucleo mobile della compagnia di Avezzano.



Le Fiamme Gialle negli ultimi mesi hanno già eseguito analoghi provvedimenti nei confronti di altri 3 rom per il reato dell'estorsione e dell'usura.
L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal tribunale di Avezzano al termine delle indagini eseguite dai finanzieri nei confronti di una famiglia avezzanese caduta nella trappola dell'usura. Infatti, le precarie condizioni economiche del nucleo familiare hanno fatto sì, che a fronte di un prestito di poche migliaia di euro, il capofamiglia si è visto costretto a restituite somme di denaro con interessi pari al 100% mensile.
Inoltre, l'asservimento psicologico nei confronti dei rom, ha visto la famiglia costretta ad acquistare un'autovettura di grossa cilindrata accollandosi l'intero finanziamento e consegnando gratuitamente l'automezzo al rom tratto in arresto.
Durante le operazioni che hanno portato all'arresto, il rom ha tentato la fuga con la propria autovettura.
Solo dopo un inseguimento per le strade della città l'uomo è stato bloccato dalle pattuglie del nucleo mobile che stazionavano nei pressi dell'abitazione.
Dopo le formalità di rito l'arrestato è stato associato presso la casa di reclusione di Sulmona a disposizione dell' autorità giudiziaria.

22/02/2010 15.09