Arrivano parcheggi multipiano nell'area di risulta?

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2492

PESCARA. Si valuterà la possibilità di effettuare dei parcheggi multipiano nell’area di risulta.
Novità in vista: una mossa ancora tutta da studiare, ancora in una fase embrionale, da inserire all'interno del più ampio progetto di riqualificazione della zona che da tempo aspetta di essere valorizzata.
Questa la proposta avanzata ieri mattina durante la Commissione Grandi Infrastrutture e Mobilità presieduta da Adele Caroli, alla quale ha preso parte anche l'assessore al Lavori Pubblici Alfredo D'Ercole.
«E' una proposta da sottoporre all'attenzione degli altri assessori competenti e del sindaco», ha spiegato Caroli, «e da inserire in un secondo momento nel piano triennale delle opere pubbliche». L'assessore D'Ercole si è soffermato in maniera particolare sugli aspetti economici di un simile progetto: «il multipiano è sicuramente meno oneroso dei parcheggi sotterranei che, in una città di mare come Pescara, hanno dei costi elevati, a cominciare da quelli di gestione».
Ancora sull'aspetto economico D'Ercole ha fatto notare come il rapporto dei costi tra i parcheggi multipiano e quelli interrati sia di 1 a 5.
Oltre ai parcheggi l'area di risulta accoglierà anche la Mediateca – Biblioteca, progetto già inserito nel piano triennale delle opere pubbliche: «stiamo andando avanti», ha aggiunto, «con il concorso ed è inoltre già stato affidato l'incarico a un progettista. Per entrambi i progetti resta ancora da capire che tipo di capitale sarà maggiormente indicato, scegliendo tra l'apporto pubblico e quello privato: è una scelta che va approfondita, perché il project financing non è sempre una strada percorribile a livello di costi e benefici».


13/02/2010 9.42

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK