Sistema automatizzato al Cup dell'Ospedale di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3168

CHIETI. Una svolta e al tempo stesso una conquista per gli utenti dei servizi sanitari, che dovranno sopportare meno file.

All'ospedale di Chieti è stata attivata un cassa automatica per la riscossione dei ticket sulle prestazioni, che può essere pagato sia con Bancomat che con denaro contante, con possibilità di resto. Si tratta di un sistema di cui si fa largo uso in numerosi ospedali, che scelgono la strada dell'automazione per accorciare i tempi della fila per le operazioni di pagamento.
La cassa, ubicata presso il Cup di Colle dell'Ara, può essere utilizzata solo per pagamenti relativi a prestazioni prenotate tramite Cup o numero verde, richiamate inserendo la tessera sanitaria e selezionando la voce interessata, oppure attraverso il codice a barre contenuto nel foglio di prenotazione.
A pagamento avvenuto, la macchina rilascia una doppia ricevuta, di cui l'originale bianca, che ha validità fiscale a tutti gli effetti, resta all'utente, mentre l'altra colorata dev'essere allegata all'impegnativa da presentare in ambulatorio.
Il sistema consente il pagamento ticket per tutte le prestazioni, ad eccezione di una ristretta gamma la cui quota a carico dell'assistito può essere determinata solo dopo che la prestazione è stata erogata: è il caso degli esami di sangue, di laboratorio e di epiluminescenza, asportazione di nei, elettromiografia, terapia ultravioletti e patch test, per i quali il ticket è “variabile”, commisurato cioè allo specifico servizio richiesto.
«L'attivazione della cassa automatica – sottolinea il manager Francesco Zavattaro – è una prima testimonianza dell'impegno di questa Direzione a migliorare l'accessibilità delle nostre strutture, nell'intenzione di facilitare al massimo tutti i passaggi necessari alla fruizione dei nostri servizi. Seguiranno altre iniziative, tutte finalizzate ad avvicinare all'utenza le strutture aziendali».

11/02/2010 9.20