Pineto iniziati i lavori per pulizia argine torrente Calvano

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1317

PINETO. Sono iniziati da alcuni giorni i lavori di pulizia e messa in sicurezza di alcuni canali di raccolta delle acque piovane e soprattutto del torrente Calvano.


L'opera più importante riguarda proprio il torrente e i lavori sono quelli del primo lotto del progetto di messa in sicurezza, nel tratto che va dalla statale 16 sino a risalire verso il campo sportivo “Mimmo Pavone” di Borgo Santa Maria.
«Bisogna eliminare i canneti che ne riducono la capacità di portata», spiega l'assessore ai lavori pubblici Nerina Alonzo, «in caso di abbondanti piogge potrebbe accadere l'inevitabile. Non vogliamo ripetere l'esperienza del 1999 quando il Calvano straripò. Per la sua messa in sicurezza erano stati concessi dei finanziamenti, i lavori iniziarono successivamente ma poi furono interrotti perché non c'erano più fondi».
La ditta appaltatrice, una volta rimossi i canneti, sistemerà ai lati dell'alveo del torrente delle geo-cerate che non consentiranno la ricrescita delle erbe infestanti.
Esiste anche un secondo lotto di lavori.
«In questo caso», puntualizza l'assessore Alonzo, «è previsto un investimento di 700 mila euro. Avremo un intervento molto più consistente che prevede la ricostruzione degli argini, sempre rispettando quelli che sono i criteri di tutela ambientale ed evitando ogni forma di impatto, la ripiantumazione di determinati arbusti, la ricostruzione del ponticello nella zona Peep, l'ampliamento del ponte sul Calvano nel quartiere di Borgo Santa Maria creando un accesso ciclabile».
A proposito di lavori pubblici, nei giorni scorsi l'amministrazione comunale di Pineto era stata duramente attaccata dal consigliere comunale di opposizione Mario Chiatamone Ranieri che contestava il fatto che il quartiere di Borgo Santa Maria fosse stato lasciato al suo abbandono.
«Credo che il consigliere Chiatamone», ribatte l'assessore Nerina Alonzo, «farebbe bene a vivere un po' di più la realtà del quartiere di Borgo Santa Maria. Dipinge una realtà che non corrisponde al vero. Proprio loro del centro destra affidarono il complesso sportivo Le Palme ad una società di Teramo che l'ha lasciato all'abbandono. Oggi questa amministrazione ha recuperato quella struttura , riconsegnandola alla città. L'assessore Tiziana Di Tecco, che è di Borgo, subito dopo la sua elezione, ha organizzato delle iniziative per i bambini. Per quanto riguarda i marciapiedi, c'è già un piano di manutenzione. Se il consigliere Chiatamone pensa di avere la bacchetta magica e risolvere tutto in soli sei mesi dall'insediamento dell'esecutivo, che si faccia avanti. E poi abbiamo degli uffici competenti a cui rivolgersi per segnalare eventuali disfunzioni».

02/02/2010 16.28