Vende on line falsi Rolex, denunciato un pugliese

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2539

AVEZZANO. Numerose armi e 50 orologi di prestigiose marche sono state sequestrate nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza.

Il servizio è stato originato grazie alla denuncia di un cittadino di Carsoli che, dopo aver fiutato un affare su internet, ha acquistato un prestigioso orologio pagandolo 1.600 euro a fronte di un valore di mercato di oltre 3 mila euro.
Soltanto dopo aver ricevuto l'oggetto a casa, l'ignaro acquirente ha preso atto di essere stato truffato in quanto, l'orologio ricevuto, altro non era che una perfetta imitazione dell'originale.
L'uomo ha sporto subito una denuncia presso la compagnia della Guardia di Finanza di Avezzano che ha attivato subito le indagini.
Dopo circa due mesi di accertamenti e l'utilizzo di tutte le tecnologie a disposizione delle fiamme gialle, è stato individuato un venditore residente in Puglia, identificato quale possibile autore della truffa via internet.
In collaborazione con i colleghi di Lecce sono state eseguite alcune perquisizioni nel salento, nel corso delle quali sono stati trovati 50 orologi (Rolex – Bulgari – Corum – Eberhard – Iwc) pronti per essere spediti ad altrettanti acquirenti sul territorio nazionale ed anche all'estero.
Nel corso delle perquisizioni i finanzieri hanno trovato anche delle armi tra cui due fucili da caccia, una carabina da tiro, una pistola a tamburo calibro 38, un coltello a scatto, oltre 200 proiettili di vario calibro.
Ma l'uomo aveva esclusivamente un porto d'armi per uso sportivo.
Il venditore è stato denunciato.
Le fiamme gialle, particolarmente attente a queste nuove forme di mercato, invitano ancora una volta tutti i cittadini a prestare la massima attenzione negli acquisti on-line che, spesso, possono celare delle vere e proprie truffe.

02/02/2010 11.18