Tunnel sotterraneo a Pescara: «corso Vittorio sarà un'isola pedonale»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

6176

PESCARA. Adesso è certo: Pescara avrà un tunnel (tra via Teramo e via Michelangelo) e Corso Vittorio diventerà pedonale.

Lo ha confermato nei giorni scorsi il sindaco Luigi Albore Mascia che ha annunciato che entro la fine dell'anno verrà avviato uno studio di fattibilità.
L'intenzione è quella di alleggerire il traffico e trasferirlo sotto terra. L'idea piace anche a Carlo Masci (Pescara Futuro) che qualche mese fa aveva invece bocciato il tunnel sotto il fiume.
«Nel Piano triennale delle opere pubbliche, adottato dalla giunta due mesi fa, è stata già inserita la spesa per il 2011», ha detto Mascia.
«Il costo dell'intervento è di 20 milioni di euro».
Con il tunnel l'intenzione del Comune è quella di realizzare «un'enorme isola pedonale».
«Bravo sindaco», gli ha detto Masci. «Nei mesi scorsi abbiamo evidenziato con la franchezza di sempre che non condividevamo la scelta del tunnel sotto il fiume - inutile, costoso, anacronistico, dannoso -, oggi diciamo con altrettanta convinzione che hai lanciato una sfida che segna un percorso chiaro verso l'attenzione alla qualità della vita».
Per l'esponente di Pescara Futura, assessore regionale allo Sport, sarebbe proprio questa l'opera di cui la città ha bisogno «per decongestionare il traffico e completare il progetto delle aree pedonali e della riqualificazione urbana a servizio del centro commerciale naturale.
Così potremo far diventare realtà il sogno di uno spazio di vita, pulsante di attività, protetto dallo smog, a disposizione delle famiglie, che va dalla stazione al mare passando per il nuovo Teatro, C.so Vittorio Emanuele, piazza Sacro Cuore, piazza Salotto e piazza Primo Maggio».
Per l'assessore regionale in questo modo si potrà «concretamente coniugare l'economia derivante dal commercio con la richiesta pressante dei cittadini di una mobilità sostenibile e di un ampliamento delle aree per il passeggio».

25/01/2010 12.03


Visualizzazione ingrandita della mappa