Raid vandalici a San Silvestro e in via Raiale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1071

PESCARA. Hanno divelto le panchine, distrutto i cestini portarifiuti e devastato l’albero di Natale allestito dall’amministrazione comunale dinanzi alla chiesa di San Silvestro Papa.


Sono questi gli atti vandalici verificatisi la notte tra mercoledì e giovedì che, ancora una volta, hanno riproposto con urgenza la necessità di potenziare i sistemi di sicurezza capaci di tutelare il patrimonio comunale sul territorio, primo fra tutti l'installazione delle telecamere.
Ieri l'assessore al Patrimonio del Comune Eugenio Seccia ha effettuato un sopralluogo per verificare i danni provocati dall'incursione vandalica.
«Nel mirino dei vandali è finita la piazza principale di San Silvestro – ha spiegato l'assessore Seccia -: nel cuore della notte, quando l'area è isolata vista la presenza solo della scuola elementare e della chiesa, gli ignoti si sono scatenati prima contro le panchine, completamente divelte e ridotte in mille pezzi, lanciate a metri di distanza. Poi hanno distrutto i cestini verdi portarifiuti, trascinando i rifiuti su tutta la pavimentazione. Infine, al culmine dell'azione delinquenziale, hanno addirittura tranciato di netto l'abete allestito a festa dall'amministrazione comunale per il Natale. Ovviamente sul posto sono state effettuate le indagini del caso, anche per tentare di individuare gli autori del gesto; già in giornata sono stati ripristinati alcuni nuovi cestini, mentre nei prossimi giorni provvederemo alla sostituzione di tutti quelli distrutti. Ma sicuramente l'episodio ripropone con urgenza la necessità di intervenire con il potenziamento dei sistemi di sicurezza, soprattutto nelle zone più periferiche».
Seccia torna a parlare della necessità di installare sistemi di videosorveglianza per garantire la tutela di un quartiere della città comunque decentrato rispetto al territorio e ha annunciato che nel bilancio 2010 è stato previsto un investimenti per sopperire a questa mancanza.
Ma alcuni ignoti sono penetrati anche all'interno del mattatoio comunale di via Raiale da una finestra e, forse pensando di trovare soldi, hanno rovistato negli uffici gettando ogni carta all'aria. Poi, non trovando neanche spiccioli, hanno scatenato la propria rabbia contro armadi e cassetti.
«Il fatto si è sicuramente verificato prima delle 4.30 di giovedì mattina – ha riferito il vicesindaco Fiorilli -; all'alba i dipendenti addetti al settore sono entrati nella struttura per effettuare le operazioni di macellazione come di routine, ma una volta all'interno hanno trovato a terra i vetri in frantumi di una delle finestre, evidentemente utilizzate dagli ignoti per entrare nel mattatoio».
Un rapido giro all'interno dei locali, ha permesso di verificare l'incursione negli uffici amministrativi.
Probabilmente i vandali avranno ipotizzato che all'interno di quelle stanze fossero custoditi gli incassi della struttura, che invece vengono portati via quotidianamente. Le verifiche degli Organi di Polizia sono proseguite sino a tarda serata per verificare l'eventuale assenza di documenti e per quantificare l'entità dei danni, mentre già in giornata sono stati effettuati gli interventi di riparazione della finestra.

08/01/2010 8.53