Montesilvano, sì alla variante del piano spiaggia. «Momento storico»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4143

MONTESILVANO. E’ stato un Consiglio comunale storico quello di lunedì scorso che ha segnato l’inizio di una nuova era per i balneatori di Montesilvano.
La delibera passata a maggioranza darà il via a nuovi lavori per agevolare le strutture degli stabilimenti balneari e per renderli più accessibile alle famiglie, soprattutto ai bambini e ai disabili.
Il tutto servirà a migliorare l'offerta turistica di una città nata principalmente con questa vocazione.
L'assessore al Demanio Mimmo Di Giacomo ha spiegato l'importanza della delibera che prevede interventi di ristrutturazione con la possibilità di inserire pannelli fotovoltaici per l'ambiente, che riverseranno energia pulita capace di illuminare tutto il lungomare.
«La nuova variante al piano spiaggia - ha spiegato Di Giacomo - è stata portata avanti grazie anche ad un lavoro certosino con la categoria e le varie associazioni, abbiamo svolto insieme al sindaco Cordoma numerosi incontri in cui ci hanno parlato a lungo delle loro problematiche, anche in virtù delle nuove disposizione europee che entreranno in vigore nel 2015». Sono previste delle strutture senza barriere architettoniche e dei bagni esclusivamente per i bambini.
Inoltre sono state individuate quattro zone all'altezza di Fosso Mazzoco, Stella Maris, viale Europa e alla foce del fiume Saline per la realizzazione di trabocchi, di un porticciolo per imbarcazioni da riporto.
«Con questa variante abbiamo finalmente accolto le richieste della categoria e degli albergatori per far decollare l'economia turistica di Montesilvano», ha detto l'assessore.
«Speriamo che in estate ci possa essere una riviera più animata per tutte le esigenze: dei cittadini e di chi sceglie di trascorrere una vacanza da noi».
Soddisfazione anche per alcuni rappresentanti della categoria presenti in aula e per Riccardo Padovano, presidente della Sib che ha parlato di un «traguardo importantissimo» raggiunto dal Comune.
«Questa variante sarà determinante – ha affermato Padovano -, anche in virtù delle nuove normative previste dal Parlamento europeo. Con grande soddisfazione abbiamo accolto la delibera, nella quale sono stati inseriti anche i nostri suggerimenti, segno di un'amministrazione Comunale attenta alle esigenze della categoria. Prendo atto anche dalla proposta del capogruppo del Pdl Marchegiani, lanciata durante l'assise, per una fase di osservazione con l'intento di migliorare ancora di più quanto stabilito».


30/12/2009 9.27

--