A fuoco furgone di ambientalista. «Si faccia luce su quanto successo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2138

SULMONA. Il furgone con cui un ambientalista di Sulmona, Mario Pizzola, svolge la sua attività di ambulante, è andato a fuoco la notte scorsa mentre era parcheggiato sotto il palazzo dove abita.
Per i vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente a spegnere le fiamme, si sarebbe trattato di un' autocombustione.
Ma l'ambientalista, ha sporto una denuncia alla polizia chiedendo ulteriori accertamenti per escludere in maniera categorica che l'incendio del furgone possa essere ricondotto all'azione dell'uomo.
Nei giorni scorsi Pizzola, che è anche portavoce del comitato contro l'insediamento in Valle Peligna di un cementificio e di altre iniziative a forte impatto ambientale, è stato oggetto di attacchi in un blog locale. I toni della discussione sarebbero stati particolarmente aspri e la vittima dell'incendio è preoccupata.
«Non voglio enfatizzare il fatto - afferma Pizzola - ma liquidare la vicenda con un corto circuito mi sembra frettoloso e inopportuno. Anche perché sono stato accusato su un blog di aver fatto perdere 300 posti di lavoro al territorio solo perché ho il piatto assicurato dalla mia attività di ambulante».
L'ultima parola potrà arrivare solo dopo le indagini della polizia.


30/12/2009 9.26