A Pescara un vertice per il nuovo dormitorio della Caritas

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1932

PESCARA. Entro fine gennaio 2010 sarà individuata la misura amministrativa più idonea per giungere al cofinanziamento dei lavori del nuovo dormitorio della Caritas a Pescara.


Questa mattina il sindaco Albore Mascia e l'assessore Berardino Fiorilli hanno istituito un Tavolo di concertazione tra Regione e Comune, un Tavolo che tornerà a riunirsi già nelle prossime settimane, mentre, nel frattempo, sono iniziati i lavori di realizzazione della struttura su un terreno di via Alento grazie a un primo finanziamento Cei pari a 500mila euro.
«L'amministrazione comunale – hanno ricordato il sindaco Albore Mascia, l'assessore Fiorilli e il capogruppo Sospiri – considera la realizzazione del nuovo dormitorio una priorità per la nostra città che vuole essere realmente e concretamente vicina alle categorie più deboli, quelle più indifese e che hanno bisogno di maggiori tutele. Parliamo degli anziani, dei disoccupati, per i quali attraverso l'assessore alle Politiche sociali Cerolini stiamo predisponendo delle misure di sostegno, capaci di garantire un supporto anche ai ‘nuovi poveri', costituiti spesso dalle famiglie monoreddito. Ma parliamo anche dei nostri clochard, che ogni notte cercano rifugio all'interno della stazione ferroviaria, o sotto una coperta di cartone, sperando di sfuggire al freddo della notte, sulle panchine, nei parchi, addirittura sotto i ponti».
Per anni è rimasta in piedi sola una iniziativa privata, quella della Caritas, per assicurare un letto a chi non ha una casa.
Ma quell'iniziativa, secondo il nuovo governo cittadino, «va adeguatamente sostenuta dagli enti pubblici che devono giocare un ruolo fondamentale nell'aiuto sociale. Per l'inverno già in corso l'assessore Cerolini è riuscito a individuare delle soluzioni provvisorie, ma efficaci, stipulando una convenzione con due alberghi cittadini, uno a Porta Nuova, l'altro in pieno centro, e poi reperendo nella struttura di via Gran Sasso altri venti posti letto».
«Oggi abbiamo istituito un Tavolo di concertazione ufficiale con l'assessore Gatti e con l'assessore Carpineta per individuare le misure amministrative più idonee per procedere con l'attivazione del partneriato ed entro la fine di gennaio risolveremo la vicenda, pronti ad affiancare la Caritas nella propria azione».

10/12/2009 18.01