Droga: operazione "play station", 16 arresti a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3662

PESCARA. 50 carabinieri per una operazione antidroga partita all’alba di questa mattina a Pescara. Sono state tratte in arresto 16 persone, dieci in carcere e 6 ai domiciliari.

L'operazione, coordinata dal maggiore Pasquale Del Gaudio, e' stata denominata "Play station" perche' le indagini hanno preso le mosse, ad agosto 2008, dal furto di tre giochini per la play station in un centro commerciale della citta'.
Il ladro, un tossicodipendente, ha confessato ai militari dell'Arma che quei giochi sarebbero serviti per pagare la droga.
Gli spacciatori, per lo piu' rom, sono stati presi tra Rancitelli, Fontanelle e Zanni, nelle zone piu' note per lo spaccio, e due a Montesilvano.
Molte delle persone raggiunte dalla misura cautelare sono state coinvolte, in passato, in altre operazioni antidroga e per la meta' si tratta di donne.
Al momento dell'irruzione dei carabinieri nel palazzo popolare denominato 'ferro di cavallo', e' volato giu' dalla finestra un involucro contenente droga e altra sostanza stupefacente e' stata scoperta da un cane antidroga in una cantina.
Nell'operazione i carabinieri hanno sequestrato 190 grammi di eroina, 150 di cocaina, 2 bilancini di precisione e materiale per il taglio e il confezionamento degli stupefacenti.
La droga contenuta in appositi involucri è stata trovata nelle perquisizioni fatte nella palazzina di Via Tavo a Pescara nota come ferro di cavallo.
Trentuno in totale le persone coinvolte. Ancora una volta, tra tossicodipendenti e spacciatori, la forma di pagamento sempre più utilizzata è risultata il baratto, compresi video games rubati.
Le dieci persone finite in carcere sono: Angelo e Maria Ciarelli di 20 e 36 anni, Bruno Piroddi (44), Lussoria Barbeglinu (56), Rosetta Cirelli (20), Sonia Di Rocco (25), Manuela Spinelli, 24 anni, Sebastijan Hajra, 22 anni, Maurizio Piscione (40), Maria Giuseppa De Rocco (67). Ai domiciliari sono stati posti Gianluca Liberi (32), Roberto Tavoletta (49), Giuseppina Cirelli (23), Stefano Pagliaro (42), Domenico Zazzara (48), Sonia Caprini (26).
Alla vista dei militari, molti dei rom hanno cercato di disfarsi degli involucri di droga lanciandoli dalle finestre.

09/12/2009 12.59