L'audio rubato tra Fini e Trifuoggi, «Berlusconi l'imperatore romano»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

11941

L'audio rubato tra Fini e Trifuoggi, «Berlusconi l'imperatore romano»
PESCARA. Un fuori onda rubato tra il presidente della Camera, Gianfranco Fini, e il procuratore della Repubblica di Pescara, Nicola Trifuoggi, è finito sul sito di Repubblica. Argomento tra i due: Silvio Berlusconi. Ed è subito un caso politico.
Il dialogo ''privato'', fatto in pubblico (ovvero bisbigliato davanti ad un pubblico) è stato ripreso dalle telecamere di Pacotvideo.it e caricato su You Tube è poi lanciato in apertura dal quotidiano nazionale.
Si tratta di un fuori onda registrato in occasione del premio Borsellino che si è tenuto a Pescara nelle scorse settimane.
Mentre gli intervenuti parlano Fini e Trifuoggi commentano e il bersaglio è il presidente del consiglio.
A prendere la parola è Aldo Pecora e si sente che dice: «Noi qui siamo di passaggio, qua nessuno è eterno, non si vive in eterno»
«Se ti sente il presidente del Consiglio si incazza», commenta ridendo Fini».
Poi si passa alle dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza «speriamo che lo facciano con uno scrupolo tale da... perché è una bomba atomica», dice il presidente della Camera.
«Assolutamente si», replica Trifuoggi, «non ci si può permettere un errore, neanche minimo...».
E Fini rincara la dose: «non sarebbe solo un errore giudiziario, è una tale bomba che... lei lo saprà .. Spatuzza parla apertamente di Mancino, che è stato ministro degli Interni, e di ...(Berlusconi? ndr)... uno è vice presidente del Csm e l'altro è il presidente del Consiglio...».
«Pare che basti, no?», domanda il procuratore. «Pare che basti», replica Fini.
«Però comunque si devono fare queste indagini», continua il magistrato. «Ci mancherebbe altro», risponde il presidente della Camera.

BERLUSCONI COME L'IMPERATORE ROMANO


Fini passa poi a commentare l'atteggiamento di Silvio Berlusconi: «confonde il consenso popolare, che ovviamente ha e che lo legittima a governare, con una sorta di immunità nei confronti di qualsiasi altra autorità di garanzia e di controllo... magistratura, Corte dei Conti, Cassazione, Capo dello Stato, Parlamento... siccome è eletto dal popolo...»
E Trifuoggi, sempre ironico e garbato, replica: «è nato con qualche millennio di ritardo, voleva fare l'imperatore romano».
«Ma io gliel'ho detto», ribadisce Fini, «confonde la leadership con la monarchia assoluta, poi in privato gli ho detto, ricordati che gli hanno tagliato la testa a.... quindi sta quieto».
01/12/09 15.07

TRIFUOGGI: «CONVERSAZIONE PRIVATA»

Come era prevedibile il caso sta montando e sta diventando politico.
Trifuoggi interpellato da Radio Capital ha soltanto aggiunto che si trattava di una conversazione privata che qualcuno ha carpito ed ha precisato che con fini non c'è alcun rapporto di amicizia.
«Fini l'ho conosciuto quella mattina non lo avevo mai incontrato prima», ha precisato il procuratore di Pescara.

NODARI:«VIDEO FILTRATO»

L'audio è filtrato, sono stati tagliati alcuni brani.
Così il presidente dell'associazione "Società civile Abruzzo", Leo Nodari, spiega all'Ansa il retroscena del fuorionda pubblicato da Repubblica.it.
«Mi è stato chiesto di pubblicare la registrazione e io ho acconsentito - dichiara l'organizzatore del Premio Borsellino - mi sembrava importante rendere pubbliche parole pronunciate da Fini in un ambito come il Premio».
Sul fatto che si tratti di un fuorionda, Nodari commenta: «Non spettava a me avvertire le persone coinvolte, d'altra parte non è il video integrale, è stato filtrato, ci sono le frasi più significative, talvolta simpatiche. Abbiamo comunque tagliato qualcosa per rispetto sia del procuratore Trifuoggi sia del presidente della Camera Fini».
«D'altra parte - ha continuato Nodari - in un momento come questo, quando si discute di rivelazioni dei pentiti, ribadire le posizioni di Fini mi sembrava importante».
Nodari ha poi spiegato che Fini dichiara che bisogna continuare le indagini,«ed è per questo che abbiamo ritenuto opportuno permettere la visione di questo video».
La propensione alla conoscenza di certi contenuti proposta da Nodari tuttavia cozza con il “filtraggio” di certi passaggi, filtraggio arbitrario e per certi versi incoerente.

01/12/2009 16.54





CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK