Merce tarocca sequestrata al mercato di via Pepe. Ambulanti in fuga

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1298

PESCARA. Oltre un centinaio di articoli di abbigliamento contraffatti, e poi Cd e dvd privi del marchio Siae.


E' questo il frutto di una vasta operazione di controlli a tappeto maturata ieri mattina durante lo svolgimento del mercato rionale del lunedì in viale Pepe, che ha permesso alla Polizia Municipale di mettere in fuga un gruppo di ambulanti abusivi di origine orientale.
«Un'operazione che, ancora una volta, conferma la presenza concreta della Polizia municipale e dell'amministrazione comunale nella struttura», hanno detto gli assessori del Comune di Pescara al Commercio Stefano Cardelli e alla Polizia municipale Gianni Teodoro dopo aver ricevuto il report del blitz.
Per garantire la massima sorveglianza durante lo svolgimento del mercato il Comune, già dalla scorsa estate, ha istituito una squadra del nucleo commercio della Polizia municipale in borghese, coordinati dal maggiore Luigi Iervese, squadra che ovviamente effettua anche il servizio di controllo contro il commercio abusivo.
E ieri mattina, grazie anche alla collaborazione di molti operatori, sono stati individuati, tra le bancarelle autorizzate, anche una coppia di orientali che aveva sistemato la propria mercanzia, ossia decine di articoli di abbigliamento contraffatti, oltre che Cd e dvd privi del marchio Siae, in tutto oltre cento pezzi.
L'azione repentina degli agenti ha permesso di cogliere di sorpresa gli ambulanti i quali, non potendo raccogliere la merce, si sono dati alla fuga tra la folla.
L'intero bottino trovato a terra è stato sottoposto a sequestro: tali interventi proseguiranno anche nelle prossime settimane in tutti i mercati della città.

01/12/2009 9.25