Consiglio provinciale, approvato l’assestamento di bilancio

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1805

PESCARA. E’ stato approvato a maggioranza, con 14 voti a favore e 4 contrari, l’assestamento al bilancio di previsione 2009 della Provincia di Pescara.



La votazione di sabato è stata espressa dopo l'intervento del Presidente Guerino Testa, il quale ha illustrato le voci più significative delle economie prodotte nel corso dell'anno e di come essere verranno impiegate per il miglioramento di servizi quali il piano neve per il prossimo inverno, aumentato da 50.000 a 70.000 euro e gestito dai settori viabilità e protezione civile per fronteggiare l'emergenza neve sulle strade provinciali.
Sono state quindi discusse le mozioni e le interrogazioni presentate da consiglieri di maggioranza e minoranza.
L'assessore all'Ambiente Mario Lattanzio ha risposto all'interrogazione del consigliere dell'Italia dei Valori Attilio Di Mattia sulle Ecopetrol di Civitaquana, nella quale il consigliere chiedeva quali pareri debbano esprimere gli organi tecnici della Provincia sulle procedure di tipo ambientale seguite dalla Ecopetrol per il nuovo insediamento per il deposito preliminare e messa in riserva dei rifiuti speciali pericolosi e non provenienti dalle attività di bonifica di serbatoi interrati di carburanti.
Dopo aver relazionato sulle procedure avviate dalla ditta, finalizzate innanzitutto all'ottenimento dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), Lattanzio ha spiegato che tali autorizzazioni sono tutte a carico della regione Abruzzo e che la Provincia non ha alcuna competenza sul rilascio di autorizzazioni per la realizzazione di un deposito di questo tipo, ma, che, solo dopo la sua eventuale realizzazione eserciterà un potere di controllo sul mantenimento di quegli standard ambientali che vengono garantiti dal rispetto dei requisiti stabiliti al momento dell'ottenimento dell'AIA.
La discussione si è poi incentrata sul tema dell'opportunità di mantenere all'interno delle aule delle scuole superiori della provincia il simbolo della tradizione cattolica italiana, ossia il Crocifisso, che una recente sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo ha rimesso in discussione.
Ampia e articolata, sia da parte dei consiglieri di maggioranza che dell'opposizione, la risposta alla mozione presentata dal consigliere Pdl Vittorio Catone, con l'inserimento, (approvato a maggioranza) di due emendamenti.
Il primo, presentato da Gabriele Santucci (UdC), integra il testo della mozione con la “volontà della Provincia a sostenere il Governo italiano nel ricorso contro la sentenza di Strasburgo” e il secondo, di Ferdinando Di Giacomo (PdL), impegna la Provincia a esporre il Crocifisso non solo nella scuole, ma in tutte le sale del Palazzo nelle quali si svolgano attività istituzionali.
Infine, circa la messa in sicurezza della SS 16 bis nel tratto del Comune di Spoltore, per la quale il consigliere dell'IdV Luciano Di Lorito aveva chiesto con un'interrogazione di provvedere, l'assessore alla Viabilità Roberto Ruggieri ha risposto che la Giunta provinciale ha appena approvato il progetto definitivo dei lavori di sistemazione della Sr 16 bis con l'importo complessivo di 1 milione di euro, e che in tale progetto è compresa la sistemazione del tratto corrispondente al territorio di Spoltore.


30/11/2009 8.46